La lettera che Pippo Manduca a nome del gruppo “Diano Futura” ha inviato alla redazione, che pubblichiamo a fine articolo e contesta la manifestazione Windfestival prima ancora che questa sia terminata, affronta alcune problematiche che meritano attenzione.

Manduca a nome di alcuni commercianti, asserisce che manifestazioni come queste non portano incremento al commercio dianese.


Vero o falso?

La domanda non è peregrina, perché la visibilità mediatica che ha avuto il Comune di Diano Marina dal Windfestival è stata notevole in quanto ha richiamato in zona tanti atleti e persone provenienti da fuori; dell’avvenimento, inoltre, si è dato lustro su tanti organi di informazione.

Il “ritorno”  in termini di visibilità, quindi, è stato parecchio e anche se alcuni commercianti, come dice Manduca, non hanno tratto guadagno, non sempre l’utilità o meno di una manifestazione si misura in termini di ritorno immediato per il settore del Commercio, e che grazie invece al ritorno mediatico avuto, potrebbe avere benefici a lunga scadenza.

Inoltre, per valutare meglio la situazione bisognerebbe conoscere anche se ci sono stati contributi in termini finanziari da parte del Comune di Diano Marina, oltre che in termini logistici, e al momento non è possibile saperlo perché all’Albo pretorio del Comune non ci sono comunicazioni in merito.

Fatta questa doverosa valutazione, Oggi Cronaca è disponibile ad ospitare eventuali interventi da parte di organismi, istituzioni, associazioni, commercianti o semplici cittadini in merito.

Potete scriverci a: direttore@oggicronaca.it o sulla pagina Facebook del giornale.

 

LA LETTERA DI PIPPO MANDUCA PER DIANO FUTURA

Egregio Direttore, 

le scrivo in merito al Windfestival:  premesso che a mio parere le manifestazioni sportive non sono le benvenute a Diano, occorre distinguere tra quelle che portano un incremento all’economia della città (sopratutto ai commercianti) da quelle che creano incremento ed interesse per gli addetti ai lavori ma non portano incremento all’economia del paese.

Questo non lo dice solo DIANO FUTURA, lo dicono alcuni commercianti i quali si lamentano che in questi giorni è in corso la manifestazione Wind Festival e il tutto si svolge sulla spiaggia dove sono allestiti bar, banchetti e drink.

Gli espositori pagano per gli stand allestiti dall’organizzazione quindi qualcuno che incrementa il ‘fatturato’ c’è ma non sono i commercianti che pagano tasse tutto l’anno.
Sig. Sindaco, mi auguro che il prossimo anno le cose migliorino per l’economia del paese e non per l’economia di pochi …”

Pippo Manduca per Diano Futura