Dal prossimo 3 ottobre entrerà in vigore il seguente nuovo orario di apertura al pubblico per i servizi erogati dal Settore Servizi alla Persona e alla Comunità del Comune di Tortona:

 

– Servizio Istruzione: lunedì, mercoledì, giovedì, ore 8.30-12.30


– Servizio Sociale: lunedì, mercoledì, giovedì, ore 8.30-12.30

– Ufficio Segreteria di Settore: lunedì, mercoledì, giovedì, ore 8.30-12.30

 

La modifica dell’attuale orario si è resa necessaria per una corretta gestione delle risorse umane ed una efficace erogazione dei servizi alla comunità tenendo conto delle esigenze organizzative interne e di quelle dell’utenza.

 

La razionalizzazione dell’orario di apertura al pubblico prevede giorni e fasce orarie totalmente dedicate al front office ed altre riservate alle attività di back office, così da ottimizzare il tempo-lavoro dei dipendenti e garantire la piena disponibilità alle richieste dei cittadini, nonchè la successiva tempestività della risposta e l’adeguatezza degli atti amministrativi necessari.

 

La definizione del nuovo orario di apertura al pubblico degli uffici “sociali” comunali tiene inoltre conto degli orari già in essere degli uffici affini ed attigui delle altre Pubbliche Amministrazioni locali (CISA, ASL, Centro per l’impiego) ed è volta favorire i cittadini incentivando l’uso degli strumenti telematici nelle relazioni con la PA, al fine di ridurre al minimo indispensabile la necessità di accesso fisico agli uffici, contenere i tempi di attesa, garantire trasparenza e tracciabilità al trattamento delle pratiche.

 

Restano invariati gli attuali orari di apertura al pubblico dei servizi culturali comunali:

– Biblioteca: lunedì mattina, chiuso; da martedì a venerdì, ore 9-12.30

da lunedì a venerdì, ore 15-18.30

– Archivio storico: martedì e giovedì, ore 9 -12.30 e 14.30-17.30.

 

“Abbiamo studiato una nuova articolazione dell’orario di apertura al pubblico – dichiara l’Assessore ai Servizi Sociali Marcella Graziano – nell’intento di ottimizzare le risorse umane e garantire sempre la qualità dei servizi erogati ai Cittadini”.