Non capitava da tempo che si aprisse una stagione teatrale con un’anteprima nazionale, ed ecco che il Comune di Tortona, non appena prende in mano la gestione del teatro civico lo fa proponendo per venerdì il Monologo Quantistico nuova opera teatrale dell’attrice e scrittrice di Gabriella Greison ed è stato suggestivo per  l’attrice vedere questo splendido teatro

Ma perché realizzare uno spettacolo teatrale su un argomento così difficile?


“Tutto è nato da una mia ossessione per una fotografia – dice Gabriella – una splendida foto in bianco e nero, 29 uomini in posa. Quasi tutti fisici, 17 erano o sarebbero diventati premi Nobel. Sono andata a Bruxelles e ho trovato informazioni, lettere, dialoghi di quei personaggi coraggiosi che hanno cambiato il mondo. Era il 1927, e hanno creato la fisica quantistico. Ho portato in giro il mio ‘monologo quantistico’ da sola per 8 mesi, in tutta italia. Ora sono sul palco di un teatro, e io sono pazza di gioia. Non mi sembra vero, è tutto così bello.”

In 1927 Monologo Quantistico, Gabriella Greison racconta, con foto, musica e video, i fatti più sconvolgenti, misteriosi, divertenti, umani che hanno fatto nascere la Fisica Quantistica, partendo dalla famosa foto, datata 1927, in cui sono ritratti in posa 29 uomini, quasi tutti fisici, di cui 17 erano o sarebbero diventati Premi Nobel. Gabriella Greison ricostruisce i dialoghi, le serate, i dibattiti, dopo un lungo soggiorno a Bruxelles, in cui ha raccolto informazioni, tradotto lettere, parlato con persone e parenti, che sono realmente stati presenti a quei ritrovi. Einstein li chiamava “witches’ Sabbath” (il riposo delle streghe).

Lo spettacolo è la prima rappresentazione teatrale, che racconta il ritrovo a Bruxelles di tutti i fisici del XX secolo che hanno fatto venire alla luce, quel giorno, la Fisica Quantistica.

Reduce da una tournée nei Festival, nelle aule magne delle scuole, nelle librerie e persino in una chiesa sconsacrata, che ha riscontrato in ogni occasione grande successo di pubblico, l’incontro con TieffeTeatro Milano – Centro di Produzione Teatrale ha determinato la realizzazione dello spettacolo in una veste molto suggestiva e rinnovata e disponibile per la programmazione delle stagioni teatrali.

Uno spettacolo che dopo il debutto a Tortona venerdì 21 rimarrà in cartellone per ben tre mesi con queste date:

21 ottobre 2016, anteprima TEATRO CIVICO DI TORTONA
28 ottobre 2016, anteprima TEATRO SALA UMBERTO DI ROMA (clicca qui)
dal 4 al 10 novembre 2016, debutto nazionale TEATRO MENOTTI DI MILANO (clicca qui)
23-24 gennaio 2017, TEATRO DELLA TOSSE DI GENOVA

 

Gabriella Greison è un’attrice atipica: è sufficiente leggere cosa scrive di sè per rendersene conto:

– occhi verdi e capelli rossi
– origini genovesi, con discendenti scozzesi
– ho la memoria eidetica
– pratico la lettura veloce dalle medie
– credo nell’unica fede che ho fatto mia: l’approccio scientifico ad ogni cosa della vita (tipo Spock o il comandante Data, della nave stellare Enterprise di Star Trek)
– ho un QI di 157 (test fatto durante gli anni di frequentazione dell’Ecole Polytechnique di Parigi)
– sogno tantissimo
– sono allergica alle arance, al pomodoro crudo, ai gatti e al miele (che rappresentano la mia sola kriptonite)

 

Abile, brillante, estroversa, ironica. Vedere il suo spettacolo sarà qualcosa di unico.