I Carabinieri della Stazione Alessandria Principale hanno denunciato per danneggiamento aggravato tre minorenni, due nordafricani di 17 anni e una italiana di 15 anni, tutti con precedenti di polizia. I militari svolgevano le indagini a seguito della denuncia di una donna che riferiva che ai primi di gennaio di quest’anno parcheggiava l’auto in una via del centro città e, quando tornava a riprenderla, trovava uno specchietto retrovisore irrimediabilmente danneggiato. I militari acquisivano così le immagini di una telecamera di sorveglianza posta nella zona del fatto che aveva ripreso quanto accaduto.

Si vedeva infatti che era passato un ragazzo in bicicletta, poi un secondo giovane con un’altra bicicletta e poi una ragazza a piedi. Quando passavano i due in bicicletta, ognuno di loro sferrava un calcio in corsa allo specchietto dell’auto della donna, rompendolo completamente. Poi passava la ragazza a piedi, ma in loro compagnia. Dalle immagini dell’impianto di sorveglianza si poteva notare che i tre avevano fatto la stessa cosa con l’auto parcheggiata prima di quella della donna che aveva denunciato il fatto, anche in questo caso danneggiando completamente lo specchietto.


Ma il proprietario di questo veicolo non si è mai presentato in caserma a sporgere la relativa denuncia. I tre, già ben conosciuti dai miliari, venivano riconosciuti nelle immagini acquisite e venivano quindi denunciati all’Autorità Giudiziaria Minorile per danneggiamento aggravato.