Il 2 ottobre a Diano Borello si terrà la festa in onore di San Michele Arcangelo patrono, in tale occasione si inaugurerà il prezioso polittico di San Michele dopo il restauro un’opera importante alta quattro .

L’opera, realizzata dal pittore nizzardo Antonio Brea nel 1516, è custodita da cinque secoli dalla comunità di questo piccolo borgo del Comune di Diano Arentino nel presbiterio della chiesa parrocchiale che unisce all’intitolazione a San Michele quella di Santuario di Nostra Signora della Divina Provvidenza.


polittico-s-michele

Il polittico di S.Michele restaurato

Nell’ordine inferiore del polittico possiamo ammirare San Michele raffigurato al centro, a sinistra i Santi Nicola da Bari e Pietro, a destra San Giovanni Battista e Maria Maddalena. Nell’ordine superiore sono rappresentate la Deposizione di Gesù nel Sepolcro e l’Annunciazione; in alto a sinistra il Profeta David e a destra il Profeta Isaia. Nella predella è raffigurato  Gesù con i dodici Apostoli e, in  due piccoli pannelli separati ai lati, Santa Caterina D’Alessandria (a sinistra) e Santa Caterina da Siena. Gli scomparti sono divisi da cornici e fregi dorati.

Nel gennaio del 2014 l’opera, che si trovava al centro dell’abside dietro l’altare maggiore, è stata affidata al restauratore Riccardo Bonifacio che, sotto la supervisione di Franco Boggero della Soprintendenza per le Belle Arti e il Paesaggio della Liguria e della dott.ssa Alma Oleari dell’Ufficio Beni Culturali della Diocesi di Albenga Imperia, l’ha riportata all’antico splendore.

Durante i lavori di restauro sostenuti con il contributo della Compagnia di San Paolo,  la  collaborazione di tutta la comunita’ parrocchiale e volti a verificare attentamente le condizioni di conservazione e la tecnica di costruzione il manufatto è stato sottoposto anche a raffinate tecniche di indagine descritte nel volume “Antonio Brea e il Polittico di San Michele” a cura di Franco Boggero e Angelita Mairani.

 

A conclusione dei lavori, il polittico in un primo tempo è stato esposto a Laigueglia (Savona) presso l’Oratorio di Santa Maria Maddalena, per poi essere trasferito nel Musée-des-Beaux-Arts di Nizza.

 

Il programma della festa prevede la preparazione con la S.Messa alle 18,00 e Adorazione Eucaristica il 30 settembre e 1 ottobre, una serata di presentazione del restauro l’1 ottobre alle 21,00 con il concerto “Vox Celli” di Lamberto Curtoni al violoncello e le relazioni di Franco Boggero, Alfonso Sista, Riccardo Bonifacio e Mons. Giorgio Brancaleoni, la S. Messa Solenne del 2 ottobre celebrata da S.E.Rev. Ma Guglielmo Borghetti alle 11,15 e al pomeriggio alle 16,00 i Vespri Solenni presieduti da Mons. Giorgio Brancaleoni e la processione per le vie del paese con le confraternite.

 

PROGRAMMA FESTA DI SAN MICHELE ARCANGELO

 

30 settembre e 1 ottobre:

Santa Messa ore 18:00 e Adorazione Eucaristica.

Sabato 1 ottobre:

Ore 21,00

-Concerto per violoncello solo

“ Vox Celli”

Violoncello solo Lamberto Curtoni

Musiche di D. Gabrielli, G. B. Antonii, J.S. Bach, L. Curtoni-

-Presentazione del restauro da parte di Franco Boggero,Alfonso Sista, Riccardo Bonifacio e Mons. Giorgio Brancaleoni.

Domenica 2 ottobre:

ore 11:15 Santa Messa presieduta da Monsignor Borghetti Vescovo-coadiutore della diocesi di Albenga-Imperia e animata dalla corale di Diano Castello.

ore 16:00 Vespri solenni presieduti da Mons. Giorgio Brancaleoni, processione per le vie del paese con le confraternite, Panegirico finale.