La Giunta regionale, su proposta del vicepresidente Aldo Reschigna, ha varato un provvedimento che definisce “spazi finanziari” per 10 milioni di euro a 175 comuni piemontesi sotto i 1000 abitanti per investimenti in opere urgenti. Un provvedimento che permette ai comuni con avanzi di bilancio di utilizzare parte di quelle risorse, superando i divieti di utilizzo del patto di stabilità. “Non è un momento facile per la Regione Piemonte”, commenta Aldo Reschigna,

“Non solo per i noti problemi con il debito pregresso, ma anche perché i trasferimenti dello Stato continuano a calare, di 156 milioni solo nel 2016. Ciò nonostante abbiamo voluto dare un segnale concreto a tanti piccoli comuni che necessitano di investimenti urgenti per strade o altre opere che hanno necessità di realizzare. Con questo sforzo, d’accordo con gli organismi di rappresentanza degli enti locali e dopo una istruttoria svolta caso per caso, svincoliamo le risorse per 175 opere in altrettanti comuni, con benefici chiari per gli abitanti. Un segnale della nostra attenzione anche per le realtà più piccole e periferiche”.


Nell’alessandrino a 39 comuni andranno 1.733.214 €. Questa la ripartizione:

comuni-soldi-regione