E’ un novarese il “primo conducente” sanzionato per aver fumato mentre guidava l’auto su cui viaggiava insieme al figlioletto.

A febbraio 2016 la Legge è entrata in vigore e da allora si è susseguita un’ampia campagna di informazione sui rischi del “fumo passivo in auto” per i neonati ed i minori.


Qualche giorno fa C.G., poco più che quarantenne, era in viaggio sull’autostrada A26 dal capoluogo ligure verso Alessandria, con a bordo il ragazzino di otto anni.

L’uomo, nonostante la presenza di un minore a bordo, fumava una sigaretta. Il fatto non è sfuggito alle pattuglie autostradali di Ovada che lo hanno fermato e controllato.

C.G. si è scusato e non ha contestato la violazione accertata: dopo tutto per la salute dei propri cari si può fare qualche sacrificio.

La sanzione prevista è il pagamento di €. 55,00 in caso si fumi all’interno di veicoli (anche fermi) con minori a bordo, che diventa di E.110,00 quando il minore è sotto i 12 anni o in presenza di donna in stato di gravidanza.