Ore serali e notturne “bollenti” in città: gli Agenti della Sezione Volanti della Questura di Alessandria nella serata di ieri, verso le ore 21.00,  sono intervenuti, su disposizione della Centrale Operativa, in viale Milite Ignoto, angolo Spalto Marengo, per sedare una rissa tra cittadini extracomunitari.

Giunti sul posto gli operatori constatavano la presenza di quattro uomini stranieri, di età dai 19 ai 30 anni, che si picchiavano selvaggiamente sferrandosi calci e pugni. Gli agenti riuscivano a immobilizzarne due, mentre gli altri  si davano alla fuga. Questi ultimi venivano poco dopo raggiunti e, per non essere fermati, cercavano di aggredire i poliziotti che, nonostante i successivi colpi ricevuti, riuscivano a bloccarli e metterli in macchina. Portati in Questura, i predetti continuavano a porre in essere comportamenti aggressivi, anche verso gli Agenti, che con non poca fatica riuscivano a bloccarli e porre fine ai loro comportamenti violenti. I quattro venivano tratti in arresto per rissa e   resistenza e violenza a P.U..


 

Durante la notte,  un altro equipaggio delle Volanti ha tratto in  arresto, per il reato di furto nonché per resistenza e violenza a Pubblico Ufficiale, il cittadino di nazionalità albanese B.S., di anni 28, clandestino sul T.N.

Verso le ore 04.00 gli Agenti intervenivano in Via Pietro Micca a seguito di segnalazione giunta sulla linea “113” da parte di un uomo che riferiva di avere udito dei rumori sospetti provenire dall’appartamento sito al piano inferiore del suo condominio.

Sul posto, gli operatori notavano un uomo scendere velocemente dalle scale e, alla loro vista, si dava a precipitosa fuga, cercando di rompere una vetrata che dal retro del palazzo dava alla strada ma senza riuscirvi perché prontamente bloccato dagli Agenti che riuscivano a fermarlo e immobilizzarlo con non poca difficoltà poiché l’uomo cercava di guadagnare la fuga  scalciando e sgomitando. L’appartamento visitato dall’uomo, sito al quinto piano dello stabile, era completamente a soqquadro e i proprietari assenti, in quanto in ferie. Addosso al malvivente sono stati rinvenuti arnesi atti allo scasso,  serviti allo stesso per forzare la saracinesca e la porta finestra dalla quale si era introdotto nell’appartamento.