I percorsi dell’edizione 2016 di “Alessandria Barocca e non solo…” per la valorizzazione artistica e musicale nelle Chiese ed edifici storici di Alessandria e provincia continuano con un nuovo appuntamento tutto “alessandrino” all’insegna delle più intense emozioni musicali, realizzato in collaborazione con il Comune di Alessandria (Assessorato ai Beni e Politiche culturali).

Sabato 27 agosto alle ore 21.00, a Palazzo Cuttica (via Parma 1 – Alessandria, concerto ad ingresso libero e gratuito), accompagnati dal Duo Marcello Bianchi (violino) – Daniela Demicheli (pianoforte), gli spettatori potranno metaforicamente “chiudere gli occhi” (“Ad occhi chiusi…” è appunto il titolo dato a questo importante evento concertistico) ed essere trasportati in un “Viaggio musicale dall’Europa al Nuovo Mondo, alla ricerca dell’emozione”.


Le composizioni che verranno infatti proposte al pubblico dal Duo Bianchi-Demicheli sono di F. Kreisler, A. Piazzolla, V. Monti, J. Williams, S. Fain, C. Gardel, E. Granados, S. Rachmaninov, J. Brahms, C. Chaplin. Si tratta di una scelta di repertorio molto suggestiva che consentirà di gustare — quasi come in un vero e proprio viaggio estetico-emozionale — le atmosfere della musica di F. Kreisler della salottiera Vienna del primo ‘900, così come gli improvvisi sbalzi d’umore e la travolgente ritmica delle Danze Ungheresi di J. Brahms e S. Rachmaninov, senza dimenticare la struggente malinconia e la passione del tango argentino di A. Piazzolla e C. Gardel o il calore del folklore spagnolo evocato da E. Granados…

Questo particolare programma — in cui, come spiegano i due famosi musicisti alessandrini «sono presenti alcune delle composizioni che più amiamo, ci diverte e ci emoziona suonare» — prevede infatti l’esecuzione anche di noti brani che si discostano dal classico repertorio per violino e pianoforte (ne sono l’esempio alcune celeberrime colonne sonore), così da avvolgere il pubblico in un caleidoscopio di sensazioni che risveglino il puro piacere dell’ascolto, dove ciascuno è guidato in un proprio personalissimo percorso emozionale.

L’edizione 2016 di “Alessandria Barocca e non solo…” ha preso avvio a giugno e si articolerà con eventi concertistici fino a novembre 2016, prevedendo la realizzazione di 10 concerti sul territorio di Alessandria e provincia ed è realizzata con il Patrocinio del Ministero dei Beni e delle Attività culturali, della Regione Piemonte, della Provincia di Alessandria, della Città di Alessandria, del Comune di Valenza, del Comune di Oviglio e della Camera di Commercio di Alessandria nonché con il significativo sostegno della Fondazione SociAl, della Fondazione Cassa di Risparmio di Torino, della Fondazione Cassa di Risparmio di Alessandria, dell’Amministrazione Comunale di Alessandria e di alcuni sponsors e donazioni private.

 

«è molto significativa l’azione di promozione musicale e culturale intrapresa per il nostro territorio con “Alessandria Barocca e non solo…” — sottolinea Vittoria Oneto, Assessore comunale ai Beni e Politiche Culturali di Alessandria — per la speciale attenzione rivolta alla scelta sia degli strumentisti, sia dei programmi musicali in cui si articola il Festival che ambisce ad avvicinare il più possibile pubblici vasti al grande repertorio della musica classica. Mentre dunque invito gli alessandrini all’apputamento di sabato sera 27 settembre con il Duo Bianchi-Demicheli, vorrei ringraziare particolarmente proprio questi due musicisti alessandrini che rappresentano l’anima ispiratrice del Festival e che danno lustro alla Città di Alessandria e alla sua valorizzazione artistica e culturale».

 

Daniela Demicheli è infatti il Direttore Artistico di “Alessandria Barocca e non solo…” nonché il Direttore della sede operativa piemontese dell’Associazione Pantheon, organizzatrice del Festival e Marcello Bianchi è il violino di spalla de “L’Archicembalo”, ensemble barocco ospite del Festival che gli alessandrini avranno modo di ascoltare nuovamente nel concerto in programma sabato 10 settembre nella Chiesa di San Giovannino ad Alessandria con un programma dedicato interamente ai Concerti e Sinfonie per archi e continuo di Antonio Vivaldi.