Nell’ambito dell’intensificazione delle attività operative finalizzate alla tutela dell’Ordine e della Sicurezza Pubblica, concordate in occasione dell’ultimo Tavolo Tecnico Permanente, quale strumento ordinario di pianificazione operativa in materia di prevenzione e di controllo del territorio,  questo Ufficio, nella mattinata del 30 giugno scorso, ha effettuato, nel Capoluogo,  un servizio straordinario di controllo del territorio volto al rafforzamento delle misure generali di vigilanza e monitoraggio dei fenomeni di degrado urbano, predisponendo una adeguata azione di prevenzione e repressione.

Al servizio ha partecipato personale di questo Ufficio,  2 equipaggi del Reparto Prevenzione Crimine “Piemonte” di Torino, messi a disposizione dal Dipartimento di P.S., nonché personale della Polizia Municipale di Alessandria.


I servizi si sono concentrati in particolar modo presso le aree di parcheggio centrali della città e presso i luoghi pubblici maggiormente interessati da fenomeni di accattonaggio o dalla presenza di parcheggiatori abusivi.

Inoltre, presso le principali arterie stradali è stato effettuato un posto di controllo e dei controlli in mobilità mediante il sistema Mercurio in dotazione agli equipaggi del R.P.C.

Nel corso delle attività di vigilanza delle suddette aree sono state condotte presso gli uffici della Questura ed identificate 9 persone , di cui 1di nazionalità romena e le restanti 8 di nazionalità nigeriana. All’esito degli accertamenti, 5 cittadini extra U.E. sono risultati essere irregolari sul territorio nazionale e sono stati sottoposti al vaglio del locale Ufficio Immigrazione per ulteriori verifiche.

Durante i servizi in argomento sono state identificate complessivamente 31 persone, di cui 17 cittadini extra U.E. e 12 con precedenti di polizia a carico, controllati 9 veicoli e monitorate elettronicamente 186 targhe.