E’ pervenuta in questi giorni la sentenza del Tribunale Ordinario di Alessandria, che respinge la domanda di citazione in giudizio presentata da un cittadino nei confronti del Comune di Tortona, affinchè quest’ultimo venisse condannato a pagare l’importo di oltre 14.000,00 euro a titolo di risarcimento dei danni patiti in conseguenza di una caduta avvenuta nell’ottobre 2012 in Città.

Il Comune di Tortona, che si era costituito in giudizio supportato dall’Avvocatura Comunale, aveva improntato la propria linea difensiva sul fatto che la responsabilità dell’accaduto fosse riconducibile alla condotta stessa del cittadino.


La caduta infatti non è avvenuta sul marciapiede, ma lungo la carreggiata destinata al transito delle automobili e non in prossimità di un attraversamento pedonale.

Il Tribunale di Alessandria, in linea con la più recente giurisprudenza in materia e con quanto sentenziato dalla Corte di Cassazione, ha pertanto escluso ogni responsabilità del Comune di Tortona, ritenendo che il cittadino stesso abbia fatto un uso anomalo di una strada destinata al traffico veicolare e non all’uso pedonale, assumendo quindi un atteggiamento ritenuto tale da cagionare da solo il danno lamentato.