quantoGiovanna Franzin non è nuova all’approccio con l’arte: in passato aveva già scritto il saggio “Se vuoi chiamarla Arte” e di recente è stata conduttrice di molte serate culturali un po’ dovunque nella zona ed in particolare nei Comuni di Sale e Pontecurone, adesso è venuto il momento di presentare il suo ultimo lavoro “Quanto conta l’arte nella nostra vita” ultimo libro della Franzin, edito dalla Libreria Ticinum di Voghera che verrà presentato venerdì 13 maggio alle ore 21,15 nell’Oratorio di San Francesco in Pontecurone nell’ambito della rassegna “Tre appuntamenti con la cultura”, promossa da Badlands e a cura dell’associazione culturale Pagine in movimento.

Il lavoro, che segue il precedente “Se vuoi chiamarla Arte” contiene riflessioni su come l’arte possa svolgere un importante ruolo di rinnovamento nella società contemporanea e si basa sulle esperienze dell’autrice da anni impegnata come curatrice di mostre e di conferenze dedicate ai temi dell’arte.


Con questa iniziativa, patrocinata dal Comune di Pontecurone e sostenuta dall’Istituto Comprensivo “Bassa Valle Scrivia”, Giovanna Franzin intende proporsi l’obiettivo di incoraggiare la promozione dell’educazione all’estetica e la diffusione dei valori ideali dell’arte.

A cornice della presentazione ci sarà una piccola ma pregevole mostra di autori contemporanei locali, tra i quali Luigi Bailo, Pietro Bisio, Fabrizio Falchetto, Aldo Gentilini, Piero Leddi, Michele Mainoli, Pietro Morando e altri.