Un grande successo per la Compagnia Teatrale Fubinese, che sabato 14 maggio ha aperto, con “Il paradiso del procione”, la rassegna “Maggio in Società” presso la SMS “Il Progresso” di Sarezzano.

Una rassegna di teatro amatoriale brillante, che accompagnerà gli spettatori per tutti i sabati di maggio, all’insegna del sano divertimento.


La prossima compagnia ad esibirsi sarà “Piccolo Palco” di Alessandria, con un testo noto del grande drammaturgo contemporaneo Ray Cooney, esperto di commedia brillante e rappresentato in tutto l’occidente. “Gli Allegri Chirurghi” sarà interpretato da Gianni Piazzano, Gimmy Torrente, Daniela Benazzo, Mauro Risciglione, Laura Costa, Romano Fassone, Rosanna Avidano, Marta Romani, Franco Baroni.

Il dott. Lorenzo Martini è un tranquillo chirurgo di fama mondiale ed è sposato da anni con Patrizia. Il dott. Paolo Bonomi è un tranquillo chirurgo, che vive ancora con la mamma, mentre il dott. Michele Colonna è un tranquillo chirurgo con atteggiamenti un po’ particolari. Tutti lavorano, tranquillamente, all’ospedale San Camillo di Roma, diretto dal prof. Adalberto Mantoni, ex primario, ora direttore sanitario, eminenza grigia con amicizie altolocate. I pazienti nelle loro mani si sentono tranquilli. Gli infermieri e la caposala li assistono tranquillamente. Tutto è tranquillo… fino all’arrivo di Giulia Tosetti e sua figlia Alessia, che ha appena compiuto 18 anni e ha appreso che il suo vero padre, a lei sconosciuto, è un dottore che lavora al San Camillo, di cui ignora il nome. Infatti, diciotto anni fa, Giulia è stata infermiera ed amante del dott. Martini. Ora, la situazione comincia a complicarsi… un pò: Alessia vuole a tutti i costi sapere chi è suo padre; il dott. Martini nasconde la sua vera identità e prega il dott. Bonomi di aiutarlo. Il dott. Colonna si traveste da Caposala per rispondere alle domande dell’Ispettore di Polizia che vuole arrestare Alessia per guida in stato di ubriachezza; Giulia cerca il bene di sua figlia, a discapito di tutto, mentre il direttore cerca di capire perchè il suo ospedale non è più tranquillo come una volta!!

E come in tutte le farse del maestro degli equivoci Ray Cooney il meccanismo funziona continuamente, scatenando situazioni, battute e personaggi sull’orlo della follia e della comicità esilarante.

La prossima compagnia ad esibirsi saranno gli “Amici di Montemarzino-Vittorio Spoldi”, con “La donna che balla” il 28 maggio.

Lo spettacolo avrà inizio alle ore 21, ed è a ingresso libero.