Anche quest’anno la kermesse Riso&Rose in Monferrato, giunta alla 16ª edizione, si è conclusa domenica 22 maggio a Quargnento con la premiazione della 7ª Estemporanea di pittura “la strada di casa” dedicata al grande Maestro Carlo Carrà.

In tre intense settimane, oltre 100.000 visitatori hanno scoperto le eccellenze del territorio monferrino, ricco di storia, tradizione e cultura.


Quargnento, ha confermato di essere Terra di pittori, Arte e Cultura anche con la XXXIII edizione del “Palio dell’Oca Bianca”, manifestazione legata alla tradizione popolare.

L’Estemporanea, organizzata dal Comune di Quargnento, in collaborazione con l’Associazione per l’Arte e la Cultura “Il Nuovo Futurismo Onlus” e il dott. Pasquale Zanellato (fondatore di Valdapozzo e già collaboratore con l’Amministrazione Comunale nel “Simposio di Scultura in tufo del Monferrato”) in questa edizione, lasciando libera la tecnica, ha ricordato il 50° Anniversario della scomparsa del figlio più illustre della propria terra (ndr il grande Maestro Carlo Carrà) con il tema “Quargnento e Carlo Carrà…cinquant’anni dopo”.

In una giornata particolarmente estiva 43 pittori provenienti da tutto il Nord Italia hanno caratterizzato i luoghi di Quargnento che furono fonte di ispirazione dei pittori quargnentini del passato come Carlo Carrà, Giulio Benzi e Giuseppina Reposi. Tra i 43 pittori, 3 giovani artisti frequentanti il liceo artistico, la scuola media inferiore e la scuola primaria.

Complicato il compito della Giuria presieduta dal Umberto Signorini Presidente dell’Associazione “Il Nuovo Futurismo Onlus” e composta da: Pasquale Zanellato (Scenografo ed esperto d’Arte), Cristina Antoni (Caporedattrice Ufficio Stampa della Provincia di Alessandria, critica d’Arte e blogger), Gianfranco Peola (collezionista ed esperto d’Arte), Carlo Trussi (collezionista ed esperto d’Arte), Anna Maria Pavia (collezionista e consigliere comunale) e Fabio Falleti (Designer, scultore ed esperto d’Arte).

Alla presenza del Sindaco di Quargnento Luigi Benzi, del Consigliere Provinciale Federico Riboldi, del Sindaco di Coniolo Vincenzo Amich, della Presidente di Mon.Do Maria Vittoria Gattoni e della Monferrina di Luzzati, simbolo dell’evento Riso&Rose, e dei numerosi appassionati giunti per l’occasione sono stati premiati:

 

Premio Carlo Carrà – Franco PILUTTI con l’opera “Ricordando Carrà” – olio su tavola.

La motivazione della Giuria così sintetizzata “trascendenza e realtà nello spirito del Maestro”.

 

Premio Comune di Quargnento Raffaele CIFARELLI con l’opera “Carrà dipinge la Trinità” – olio su tavola. Così la Giuria “un sogno…una rinascita…la Trinità torna tra noi”. Il pittore Cifarelli, ha donato il premio alle famiglie bisognose di Quargnento.

 

Premio Il Nuovo Futurismo Onlus Gianfranco BRAMBILLA “La strada di casa”; “attimi, emozioni e sensazioni a Quargnento”.

 

Premio della GiuriaGiuseppe MACELLA con l’opera “Quargnento dall’alto”; “tecnica e composizione per una visione d’insieme”.

 

Premio PucciplastDonato CICERI “Quargnento…storia millenaria”

 

Premio CreatioGiuseppina MONTALDO “Via Valente”

 

Premio Colle ManoraGiorgio DI GIFICO “Riflessione sull’Anniversario”

 

Premio Ristorante “Ai quattro gatti”Gianfranco ODDONE “Basilica”

 

 

Premi ex aequo Giovani ArtistiAlice SANTANGELETTA “Suono delle campane”, Anita TONIN “Ieri oggi splendida Basilica”, Nina TONIN “Sfocati ricordi”. Alle tre giovani pittrici è stato inoltre omaggiato, grazie allo sponsor tecnico “Cose di carta” di Capra Vanda di Fubine, le matite graduate “Lyra – Art Design”.

Le opere premiate, fatta eccezione degli sponsor (Ristorante “Ai quattro gatti”, Colle Manora, Creatio e Pucciplas), sono rimaste di proprietà del Comune di Quargnento.

Gli altri pittori – Luigi Lauro ANDREONI, Gianni Ettore ASSANDRI, Giovanni BOSSI, Daniela BOSCOLO, Rosalba BOTTA, Marina BOTTERO, Giorgio BRACCO, Tiziana BRERO, Christian Giorgio BRUNO, Mario CAMOLETTO, Giacomo CAPRA, Bruno CESELIN, Manuela CIABATTI, Idalio CACCIATORI, Nicola DEBENEDECTIS, Livio DORLIGUZZI, Adriano FONDRINI, Michela FISCHETTI, Giuseppe GHISLIERI, Renzo GORINI, Claudio GUATTERI, Ivan JAKUSHIN, Walter MARCHESE, Ausilio NIGRO, Maria Teresa PANSINI, Silvio PAPALE, Franca PARRACINO, Gianni POMA, Jonathan QUAGLIOTTO, Aurora RIGATELLI, Clizia SPALTINI e Ugo VALBUSA – hanno ricevuto la monografia “Giulio Benzi 1907-2007 – Cento anni di nostalgia per Quargnento” e un omaggio dell’Azienda Agricola Colle Manora.

 

Per la cronaca, il XXXIII Palio dell’Oca Bianca è stato vinto dal rione “Pra Slà” che si è aggiudicato i “Giochi del Palio”; 23 tiratori hanno partecipato alla gara di tiro con la balestra che è stata vinta, per il secondo anno consecutivo, da Luca Baldi di Valenza che si è “portato a casa” l’oca, dopo una serie finale di tiri con altri due contendenti, tra i quali Don Mario. Sempre affascinante la sfilata storica in costume per le vie del concentrico, anticipata dall’esibizione delle “Dame di Camelot”, e accompagnata dal Gruppo del “Rione San Secondo di Asti” con i suoi sbandieratori e tamburini. Successo di partecipazione alla Cena musicale del Palio presso l’Oratorio Don Bosco, grazie anche alla musica della partyband “Sound Check”.

In 57 hanno visitato il campanile grazie alla presenza dei campanari dell’Associazione “Campanari del Monferrato”; grazie a tutte queste iniziative e al mercatino “Riso&Rose” di artigianato, prodotti tipici, ci sono stati oltre 700 visitatori.

 

Afferma il Sindaco Luigi Benzi “Grazie allo straordinario lavoro dei numerosi volontari delle Associazioni del Paese, all’indispensabile collaborazione degli amministratori e dipendenti comunali si è potuto trascorrere una splendida giornata di Festa, di Arte e Cultura. Un particolare ringraziamento a Umberto Signorini, Presidente dell’Associazione Il Nuovo Futurismo Onlus, ai membri della Giuria e ai numerosi pittori che con le loro opere hanno valorizzato Quargnento.