È giunto alla sua fase finale il progetto solidale “Alla pari con l’Arte”, ideato dall’associazione di volontariato “CIDIESSE – Casa dei Sorrisi Onlus” di Tortona, che ha offerto a molte persone diversamente abili del territorio tortonese la possibilità di mostrare i propri talenti artistici. L’ottimale realizzazione del percorso è stata possibile anche grazie al contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Torino, nell’ambito del bando “Vivo meglio”, che sostiene iniziative volte a migliorare la qualità di vita delle persone disabili.

Il progetto è patrocinato dal Comune di Tortona, che mette a disposizione lo spazio per l’esposizione finale, in cui saranno visibili alla cittadinanza gli elaborati artistici realizzati.


L’inaugurazione della mostra è prevista per giovedì 19 maggio alle ore 18:00 presso la Biblioteca Civica in Via Amm. Mirabello 2 a Tortona, che ospiterà le opere fino al 6 giugno, per dare la possibilità anche alle scolaresche di poterle ammirare. Al termine della mostra le opere saranno visibili all’interno del palazzo comunale fino al 30 giugno 2016.

Oltre al Comune di Tortona hanno aderito al progetto numerosi partner: l’associazione “Exago” di Paderna che segue ragazzi con disturbi dello spettro autistico; l’associazione Di.A.Psi. che svolge attività con persone affette da disturbi psichici, gli istituti “Marconi” e “Carbone” che hanno alunni seguiti con il sostegno scolastico, la cooperativa sociale Agape di Tortona, che mette a disposizione uno sportello di ascolto per la disabilità e la cooperativa sociale San Carlo Onlus di Castelnuovo Scrivia che segue persone disabili in una casa famiglia, in un centro diurno e con il servizio di educativa territoriale.

I volontari della CIDIESSE hanno invece seguito il nucleo storico dei ragazzi che da anni partecipano alle attività proposte dall’associazione in ambito artistico. Il progetto “Alla pari con l’Arte” ha previsto la realizzazione di quadri utilizzando materiali di recupero che valorizzassero, oltre alle capacità artistiche di molte persone diversabili, opere d’arte e personaggi storici del nostro territorio.

«I beneficiari del progetto – spiega il Presidente della CIDIESSE e promotore dell’iniziativa Mario Ruocco – si sono cimentati in un’avventura straordinaria, in cui il patrimonio storico del territorio tortonese ha rappresentato una preziosa fonte di stimoli per l’avvicinamento delle persone diversabili all’arte, eccellente veicolo comunicativo per valorizzarne le capacità espressive. Abbiamo voluto creare una grande rete, con ben sei partner che hanno aderito, poiché riteniamo che sia fondamentale nel sociale operare all’insegna dell’integrazione e della concertazione delle risorse disponibili.

Per dare al progetto un’impronta professionale è stato individuato un direttore artistico, in possesso delle necessarie competenze per coordinare “tecnicamente” il percorso. Tale importante ruolo è stato ricoperto con grandissima disponibilità dall’artista tortonese Cristiana Cattaneo, da molti anni sensibile alla promozione di progetti artistici nel sociale