All’imbrunire di domenica i conteggi di “Riso & Rose in Monferrato 2016” sommavano al pallottoliere del primo weekend nuove importanti cifre. Tra sabato e domenica le terre a cavallo fra le colline monferrine e la pianura del Po hanno totalizzato oltre 28 mila visite (28.770 per l’esattezza) con un aumento del pubblico nel fine settimana caratterizzati da tanti mercatini, iniziative legate alla natura e mostre e workshop d’arte.

Il caso emblematico è ancora una volta quello di Coniolo dove la grande parata di produttori di rose e altre piante ha portato molte migliaia di visitatori nel borgo sospeso fra la pianura vercellese e le colline Unesco (dove risiedono poche centinaia di abitanti).


Un weekend vissuto fra le numerosi adesioni dei fotoamatori al concorso in movimento “Obiettivo Monferrato” che a Casale Monferrato si sono affiancati ai visitatori giunti per gli appuntamenti al Castello nell’ambito di “Monferrato Fluttuante” ma anche alle biciclettate e agli eventi lungo il suggestivo corso del fiume Po. Per gli appassionati delle tipicità a Valmacca ha dominato la Sagra dell’Asparago mentre a Pecetto di Valenza è stata la natura ad attrarre il pubblico con la camminata dedicata alle orchidee selvatiche, abbinata alla mostra di acquerelli. I più piccoli hanno trovato intrattenimenti ed animazioni a Pontestura, dove si sono intensificate le visite alla mostra “Rosso Egizio”. Grangia aperta con tante attività a Pobietto di Morano Po mentre a San Salvatore Monferrato l’affollata Prima Festa si è arricchita dei festeggiamenti per i 400 anni del miracolo della Madonna del Pozzo.

 

Da segnalare la viva collaborazione per il servizio di informazione turistica presso gli eventi di Riso & Rose con l’Istituto Superiore Leardi di Casale Monferrato e con il Centro di Formazione Casa di Carità Arti e Mestieri di Castelrosso di Chivasso.

 

La varietà dei contenuti e le campagne promozionali rivolte verso nuovi flussi dall’esterno sta quindi facendo segnare i risultati desiderati, in attesa del terzo intensissimo weekend che richiamerà i visitatori in ben quattro province (Alessandria, Asti, Vercelli e Pavia) e 14 comuni e strutture del territorio, fra Piemonte e Lombardia.
Ancora una volta ci saranno proposte per tutti i gusti: dalle mostre alle visite, dalla natura ai mercatini, dalle rievocazioni storiche sino allo sport e alla fotografia, senza dimenticare l’enogastronomia.

 

 

Per scaricare il programma dettagliato:

http://www.monferrato.org/ita/blog/riso-rose-in-monferrato-maggio-in-festa/db10d87719c05a0f2b38f5b1b534b516.html

 

La manifestazione Riso & Rose in Monferrato è realizzata con il sostegno di Regione Piemonte, Provincia di Alessandria, Fondazione Cassa di Risparmio di Alessandria e con il patrocinio di Camera di Commercio di Alessandria, Alexala, Ecomuseo della Pietra da Cantoni, Associazione Paesaggi vitivinicoli di Langhe- Roero e Monferrato,  Ente di Gestione dei Sacri Monti.