Nel corso dei controlli degli ultimi giorni svolti sul territorio sono stati denunciati cinque cittadini stranieri perché irregolari sul territorio italiano mentre un uomo è stato segnalato alla Prefettura quale assuntore di stupefacenti. Alle 15.30 circa del 27 aprile la pattuglia di Solero procedeva la controllo di un’auto a Quattordio in piazza Olivazzi con due persone sospette a bordo.

Dal controllo emergeva che i due occupanti, un cittadino peruviano di 27 anni, domiciliato a Torino, e un cittadino cubano, di 50 anni, domiciliato a Milano, entrambi nullafacenti e pluripregiudicati, alla richiesta di esibire il permesso di soggiorno, ne erano sprovvisti e si trovavano illegalmente nel territorio nazionale.


Veniva anche accertato che il 27enne si trovava sul territorio nazionale senza avere ottemperato a un decreto di espulsione emesso dal Prefetto di Torino nel dicembre 2013, mentre il 50enne si trovava sul territorio nazionale senza avere ottemperato a un decreto di espulsione emesso dal Prefetto di Milano nel dicembre 2012. A quel punto, trovandosi sul territorio nazionale in maniera irregolare, venivano accompagnati in caserma dove venivano denunciati all’Autorità Giudiziaria per il loro stato di clandestinità.

Sempre nella serata del 27 aprile una gazzella fermava nei pressi di Spinetta Marengo un’auto con quattro persone a bordo, tutte pluripregiudicate e già segnalate in altre province perché pericolose. Nel corso del controllo i militari accertavano che due degli occupanti, entrambi cittadini albanesi di 32 e 33 anni, domiciliati ad Alessandria, erano sprovvisti dei documenti per soggiornare legalmente sul territorio nazionale. Venivano quindi accompagnati in caserma dove venivano fotosegnalati e denunciati per il loro stato di clandestinità.

Un’altra denuncia per violazione delle norme sul’immigrazione nel pomeriggio del 27 aprile, alle 15.00 circa, quando una gazzella del Radiomobile fermava e controllava in corso Romita nei pressi del supermercato Panorama un cittadino albanese di 46 anni, pregiudicato, il quale, alla richiesta di esibire il permesso di soggiorno, ne era sprovvisto trovandosi illegalmente nel territorio nazionale. A quel punto, veniva accompagnato in caserma dove veniva denunciato all’Autorità Giudiziaria per il suo stato di clandestinità. Inoltre, i Carabinieri della Stazione di Valenza hanno segnalato alla Prefettura quale assuntore di stupefacenti un cittadino italiano di 52 anni, con precedenti di polizia.

L’uomo veniva fermato da una pattuglia in centro a Valenza il 25 aprile alle 19.00 circa e, a seguito di perquisizione personale, veniva trovato in possesso di un grammo di eroina che veniva sottoposto a sequestro. L’uomo veniva quindi segnalato alla Prefettura quale assuntore.