Il pubblico delle grandi occasioni ha affollato la ventesima edizione della rassegna enogastronomica Dolci Terre di Novi, che si è svolta presso il Centro Fieristico di Novi Ligure dal 5 all’8 dicembre. Soddisfatti gli espositori, molti dei quali hanno già manifestato l’intenzione di prenotarsi per la prossima edizione.

Difficile fare una stima sul numero totale delle presenze alla kermesse e alle iniziative collaterali che si sono svolte nei quattro giorni dedicati al gusto. Un dato significativo riguarda il totale dei ticket che ha sfiorato quota 6.500, oltre il 20% in più rispetto ai 5.200 dell’anno scorso. Tra le varie degustazioni, la parte del leone l’ha fatta la focaccia con circa 1700 biglietti venduti, più o meno lo stesso dato registrato l’anno scorso; segue la farinata che ha superato quota 1000 (+ 33%). Ottimi risultati hanno ottenuto tutte le altre proposte, come ad esempio l’enoteca (826), i piatti dello chef Davide Ghezzi (562) ed i ravioli da passeggio (690).


Come sempre molto suggestiva è stata la Notte Bianca di lunedì 7 dicembre con i gruppi di corali ed il percorso dei presepi che hanno ricreato nel centro storico cittadino la tipica atmosfera natalizia. Protagoniste della rassegna sono state anche le iniziative del Distretto Novese, come le confezioni natalizie con i prodotti DE.CO e gli eventi organizzati per promuovere le eccellenze gastronomiche del territorio.

 

Molto positivo il commento del Sindaco, Rocchino Muliere: «Dolci Terre di Novi ottiene risultati migliori ogni anno e si conferma, ormai, tra le principali manifestazioni di settore. La qualità dei prodotti è davvero molto alta e questo fa crescere il gradimento e l’interesse del pubblico. Credo che la carta vincente sia proprio quella di puntare sulla qualità. L’obiettivo è di proseguire su questa strada per raggiungere traguardi ancora più ambiziosi. La rassegna, infatti, rappresenta un appuntamento atteso da tutta la città ed una vetrina importante per promuovere il meglio della produzione agro alimentare del territorio. Colgo l’occasione – conclude Muliere – per ringraziare le Associazioni di categoria, gli operatori, i dipendenti comunali e tutti coloro che hanno contribuito al successo di questa ventesima edizione».

9 dicembre 2015