La Prefettura di Alessandria ha trasmesso oggi, solo per conoscenza, al Comune di Tortona la comunicazione indirizzata alla Cooperativa Villa Ticinum Onlus di Pavia, relativa all’assegnazione di 9 persone profughe richiedenti protezione internazionale, che a far data da oggi 30 novembre saranno trasferite presso la struttura sita in Via Emilia 419 a Tortona, Villa Pedevilla.

“L’Amministrazione Comunale – recita una nota diffusa dal Comun e di Tortona – viene ancora una volta posta di fronte ad una decisione presa senza tener conto della sua contrarietà alla concentrazione di gruppi numerosi all’interno di un’unica struttura, che in questo caso è per di più collocata in zona periferica già ad elevata presenza di stranieri e che storicamente ha presentato e presenta diverse criticità. L’Amministrazione Comunale preso atto dell’arrivo di questi profughi, provenienti da Afganistan e Pakistan, in età compresa tra i 18 e i 30 anni, ha comunque immediatamente avviato i controlli, che proseguiranno anche nei prossimi giorni, per verificare la presenza di tutti i requisiti igienico-sanitari e abitativi degli alloggi, atteso che lo stabile risulta disabitato da anni, essendosi le suore trasferite in altra sede.”


L’Amministrazione Comunale intensificherà le attività di controllo e coordinamento per garantire e favorire i principi di integrazione e nel contempo garantire la sicurezza dei cittadini.

30 novembre 2015

suore cieche - L