Una persona arrestata in flagranza di reato, una su ordinanza dell’A.G. ed altre quattro denunciate in stato di libertà per reati che vanno dalla guida in stato di ebbrezza alcolica, all’omessa custodia di armi, alla guida senza patente. Questi i risultati operativi dei militari della Compagnia Carabinieri di Casale Monferrato nella settimana trascorsa.

In dettaglio:


Nel corso del servizio coordinato predisposto dal Comando Compagnia Carabinieri di Casale  e che ha visto conivolte tutte le Stazioni del territorio a partire dalle ore 18 di sabato fino alle 6 di domenica mattina, i Carabinieri della Stazione di Vignale  unitamente ai colleghi di Fubine, hanno tratto in arresto G.R.G.E. 24enne colombiano residente a Vignale che, in evidente stato di ubriachezza, minacciava i Carabinieri intervenuti su richiesta del titolare di un esercizio pubblico all’interno del quale creava disturbo. Immediata perquisizione operata presso l’abitazione dello stesso, poco distante dal luogo del fatto, consentiva di rinvenire e sequestrare un “machete” della lunghezza di circa 50 cm., nonché 215 grammi di stupefacente tipo “marijuana”.

E’ stato quindi rinchiuso nel carcere a Vercelli, con l’accusa di resistenza a p.u. , ubriachezza e detenzione di stupefacenti.

Nello stesso contesto di servizio, i Carabinieri della Stazione di Gabiano denunciavano il 22enne di Asti, sorpreso alla guida della propria vettura, in Mombello verso le ore 3.30 di domenica con un tasso alcolico di 1,70 e 1,80 g/l; patente ritirata e veicolo sequestrato.

I carabinieri di Casale hanno denunciato poi un 37enne casalese che, rimasto coinvolto in un incidente stradale evidenziava un tasso alcolico pari a 0,9 g/l. Patente riturata.

I Carabinieri della Stazione di Casale hanno dato esecuzione ad ordinanza dell’Autorità Giudiziaria di Vercelli nei confronti di G.B., 52 enne di Casale, già sottoposto a libertà vigilata, accompagnandolo in Carcere per il successivo accompagnamento presso la casa di lavoro di Castelfranco Emilia ove dovrà permanere per un anno.

I Carabinieri della Stazione di Cerrina, hanno deferito in stato di libertà per omessa custodia di armi, G.M. 80enne di Mombello  il quale, a seguito di verifica delle armi detenute e denunciate, non sapeva dare giustificazione della riscontrata mancanza di due fucili ed una carabina che invece avrebbe dovuto custodire all’interno dell’abitazione.

Infine  i Carabinieri della Stazione di Ozzano hanno denunciato E.L., 31enne operaio di Asti che, controllato a bordo della propria auto risultava sprovvisto di patente di guida già revocata dalla Prefettura di Asti.

8 dicembre  2015