drogometro polstrada - QAnche nel territorio della provincia di Alessandria è arrivato il “drogometro”, un nemico in più per chi si mette alla guida sotto l’effetto di sostanze stupefacenti: un piccolo macchinario, grande quanto un lettore di carte di credito è  infatti oggetto di un progetto pilota sulla sicurezza stradale che ha coinvolto anche la nostra provincia.

Il contrasto del fenomeno della guida in stato di ebbrezza alcoolica o di alterazione dopo aver assunto sostanze stupefacenti o psicotrope rappresenta infatti una delle aree di intervento sulla quale l’Unione Europea ritiene ci si debba concentrare per raggiungere l’obiettivo della riduzione degli incidenti stradali nel decennio 2010-2020.


Il secondo servizio sul territorio alessandrino ha coinvolto il casalese e la città di Casale Monferrato in particolare.

Nella notte tra sabato e domenica scorsa una task-force di nove pattuglie della Polizia Stradale  di Alessandria, due del Commissariato e la partecipazione operativa del Medico della Polizia di Stato e del Dirigente della Stradale di Alessandria, ha operato controlli sullo stato psicofisico dei conducenti rilevando 14 violazioni per guida in stato di ebbrezza alcolica con la denuncia di 10 persone, il ritiro per la sospensione di 14 patenti e la contestazione amministrativa per le ipotesi di tasso alcolemico più basso.

Mentre per quanto riguarda l’esame antidroga, delle 4 persone sottoposte al controllo 1 è risultata positiva.

In base all’esito positivo dei test analitici rapidi, infatti, si procede al prelievo di campioni di saliva con garanzie medico-legali, a cura del personale sanitario della Polizia di Stato, utilizzando test qualitativi monouso per la ricerca di tracce di droghe nella saliva dei controllati. I campioni verranno inviati al Centro Ricerche di laboratorio e Tossicologia Forense della Polizia di Stato di Roma al cui esito scatterà l’eventuale denuncia all’autorità giudiziaria e la sospensione della patente di guida.

Le attività di controllo si sono svolte  in diversi siti del territorio casalese nonché nel cuore del centro cittadino, in Piazza Castello.

Sono stati controllati 128 veicoli e 153 persone, sottoponendo a precursore per verificare l’assunzione di alcool 106 persone.

L’attività di contrasto agli illeciti amministrativi del codice della strada ha  fatto registrare altre numerose infrazioni e la decurtazione di 160 punti.

I controlli proseguiranno per tutto il mese di novembre, nel quale sono già stati calendarizzati altri servizi analoghi nel territorio della Provincia.

9 novembre 2015