Lunedì 2 novembre 2015 presso il Comune di Tortona si è costituito il Nuovo Comitato Uniti per Tortona. Il Comitato vede alla presidenza Elena
Piccinini con la stretta collaborazione di: Luisella Mogni, Catia Sofia Viele, Marcella Callegaro Viele, Antonella Caminiti, Anna Esposito e Ugo
Sbruzzi.

panorama 2qElena Piccinini, già coordinatrice del Comitato Uniti per Tortona ha deciso di utilizzare il nome Nuovo Comitato Uniti per Tortona per diverse ragioni: innanzitutto il nome precedente era stato ideato da lei stessa, il precedente comitato era nato grazie alla sua volontà, infine avendo duramente lavorato con il comitato uniti per Tortona voleva che questo “Nuovo ” comitato fosse un seguito, un Comitato sulle basi del primo ma solamente migliorato nella gestione. Per questo motivo è stata riattivata la precedente pagina facebook ma con il nome rinnovato “Nuovo Comitato Uniti per Tortona”: la pagina, creata direttamente da Elena Piccinini, è cresciuta nel tempo grazie ai Tortonesi, 1700 persone che seguivano la pagina, senza contare la galleria fotografica che testimoniava tutto quello che è stato fatto grazie ai cittadini.


Lo scopo del comitato è semplicemente quello di migliorare la città ed evitarne la sua progressiva morte. Il Comitato lavorerà sperando nella collaborazione del Sindaco Gianluca Bardone e di tutta l’amministrazione comunale, pur sapendo che questa collaborazione potrebbe essere un pò altalenante: purtroppo è una realtà (non solo di Tortona) che non sempre la popolazione condivide le scelte di un’amministrazione comunale.

Il comitato spera  comunque che i momenti di collaborazione siano superiori a quelli di scontro e malumori.

Per quanto riguarda il problema “ospedale” pensiamo che da parte dell’amministrazione sia stato fatto tutto il possibile legalmente (ricorso al TAR, denuncia alla Corte dei Conti, tentativi di accordi con la Regione o con la Dirigenza ASL): l’unica cosa che rimane da fare a livello amministrativo sarebbe il referendum per il passaggio alla Lombardia.

Il Nuovo Comitato insisterà su questo referendum più che altro per il futuro della città: è ormai un dato di fatto che la nostra zona non è assolutamente considerata dall’amministrazione regionale, quindi forse sarebbe meglio “andarcene”. Vorremmo comunque informare la popolazione che questa soluzione non servirà a scongiurare le imminenti chiusure dei reparti: l’iter burocratico per il passaggio alla Lombardia è molto lungo, ci potrebbero volere 2 anni!!!! Cambiare regione potrebbe essere una soluzione per un futuro, una speranza che un domani la Regione che ci ospiterà ci riapra alcuni reparti, o per lo meno la speranza di essere un pò più “considerati”.

In questi giorni il Nuovo Comitato ha avuto alcuni contatti e incontri con alcuni assessori delle regioni Liguria e Toscana i quali hanno fornito alcuni consigli su iniziative da intraprendere per cercare di salvare in extremis il nostro Ospedale. In settimana ci consulteremo con alcuni avvocati per essere sicuri di agire in modo legale.
Oltre al problema dell’Ospedale il Nuovo Comitato Uniti per Tortona offre la propria disponibilità a chiunque voglia esporre problematiche della
città o anche solo piccoli problemi: valuteremo ogni caso e decideremo in gruppo se il nostro intervento è possibile e il modo di risolverlo.
Chiunque volesse prendere contatti diretti con il Nuovo Comitato Uniti per Tortona può farlo attraverso la pagina facebook “Nuovo Comitato Uniti per
Tortona”, attraverso i profili facebook di qualunque membro del Comitato, inviando una mail all’indirizzo elenapiccinini74@gmail.com oppure chiamando il numero 347 3428686.

Nuovo Comitato “Uniti per Tortona”

3 novembre 2015