carabinieri QDall’inizio della settimana in corso, i militari della Compagnia Carabinieri di Casale hanno deferito in stato di libertà 4 soggetti ( due per furto in abitazione, uno per omessa custodia di armi ed uno per danneggiamento).

In dettaglio:


I Carabinieri della Stazione di Murisengo, a parziale conclusione delle indagini, hanno deferito in s.l. per furto in abitazione, A.C., 36enne pregiudicato residente nel bresciano, ritenuto responsabile di un furto in abitazione avvenuto il 20.09.15 ai danni di un 83enne di Murisengo, utilizzando la consueta tecnica che consiste nello spacciarsi per operatori del “gas” il loco per una verifica. Tramite individuazione fotografica è stato identificato uno dei due autori, mentre si è sulle tracce del secondo.

I Carabinieri della Stazione di Occimiano hanno invece deferito in stato di libertà A.F., 27enne disoccupato residente a Giarole, ritenuto responsabile di due distinti furti in abitazione ai danni di persone che lo avevano ospitato. Presso l’abitazione di R.C. 53enne giarolese, venivano asportati generi alimentari, abbigliamento e carta bancomat (poi utilizzata dal ladro), mentre presso l’abitazione di P.M., 50enne giarolese domiciliato a Casale M.to, venivano asportati elettroutensile. Il danno complessivo causato ammonta a circa 3.000 euro

I Carabinieri della Stazione di Cerrina, hanno deferito in stato di libertà L.N., 71enne di Odalengo Grande, il quale, da controllo effettuato, alienava autonomamente una carabina regolarmente denunciata, omettendo di effettuare la dovuta comunicazione all’Autorità di Pubblica Sicurezza

A tal proposito si ricorda che le armi da “alienare”, devono essere consegnate all’Autorità ove le stesse sono denunciate, la quale Autorità provvederà quindi alla distruzione mediante apposita procedura.

I Carabinieri di Balzola hanno deferito in stato di libertà L.B., 48enne disoccupata vercellese, la quale, già ospite di un conoscente di Balzola, invitata dallo stesso a lasciare l’abitazione, forzava il lucchetto della porta d’ingresso e del cortile al fine di farvi rientro. E’ stata quindi querelata.

1 ottobre 2015