ladro 2II Carabinieri di Oviglio hanno denunciato per tentato furto aggravato in abitazione un cittadino italiano di 31 anni, pluripregiudicato, residente fuori provincia. Una pattuglia di Oviglio interveniva dopo le 18 del 2 ottobre perché una donna del posto aveva comunicato al 112 che qualcuno aveva tentato il furto presso la sua abitazione nel centro del paese.

La donna riferiva ai militari che era stata fuori di casa circa due ore e al suo rientro aveva notato il portoncino che dalla strada porta al cortile interno dell’abitazione aperto e solamente appoggiato, vedendo anche che il gancio apriporta era completamente piegato. I militari accertavano anche che sul portone vi erano delle incisioni che erano riconducibili all’azione di forza con un oggetto acuminato, probabilmente un grosso cacciavite. Verificato il tentativo di furto, i militari sentivano la figlia della proprietaria dell’abitazione la quale era rimasta in casa e riferiva che in effetti alle 17.30 aveva sentito dei rumori provenire dal cortile, ma non aveva fatto molta attenzione alla cosa, credendo che fosse stata la madre in rientro.


I militari si attivavano immediatamente e acquisivano i filmati delle telecamere di sorveglianza della zona dai quali si notava che proprio alle 17.30 giungeva sulla via una vettura dalla quale scendeva un uomo che, approfittando del fatto che la via era deserta, estraeva da sotto un giubbotto un grosso cacciavite e con un’azione rapidissima forzava il portone, riuscendo ad aprirlo. Però l’uomo, avendo capito che c’era qualcuno in casa, non entrava nel cortile ma ritornava alla macchina guidata da un complice che lo attendeva a pochi metri. Dai filmati era chiaramente visibile la targa del veicolo che però è risultata clonata perché appartenente a una persona residente nel centro Italia e che, dagli accertamenti eseguiti dai militari del posto, non poteva certo trovarsi ad Oviglio il 2 ottobre. Dal filmato era perfettamente visibile il volto dell’autore del fatto che veniva rapidamente individuato nel 31enne che già in passato era stato autore di furti nella zona e quindi già ben conosciuto dai militari. L’uomo veniva a quel punto denunciato all’Autorità Giudiziaria per tentato furto aggravato in abitazione.

8 ottobre 2015