duomo - q–         A tutte le Associazioni di volontariato

–         a tutti gli operatori e volontari


–         ai Reverendi Parroci  della Diocesi

Il vibrante magistero papale, i complessi scenari emergenziali che coinvolgono anche il nostro territorio e la consapevolezza di dover maggiormente testimoniare la nostra fede attraverso attenzione e vicinanza agli indigenti ci spingono quest’anno a coinvolgervi tutti in un percorso di formazione e di organizzazione che manifesti il  volto poliedrico della Chiesa diocesana.

Ecco i prossimi appuntamenti:

–         La recente costituzione della Consulta per il servizio della Carità vedrà il suo primo momento SABATO 10 OTTOBRE ORE 15.30 PRESSO la sede caritas di v. delle Orfanelle 25 presieduta da mons. Vescovo. Mi sembra opportuno, come peraltro esplicita l’atto costitutivo, che la partecipazione sia allargata il più possibile a tutti coloro che intendono dare il proprio contributo, a maggior ragione se condividono già progetti e risorse diocesane. In tal senso ricordo che sarebbe auspicabile che le associazioni presentassero in quella sede i loro programmi e una bozza di bilancio consuntivo delle risorse economiche utilizzate nell’anno in corso affinchè si possa avere in seguito una visione unitaria delle esigenze e delle risposte auspicabili.

–         Infine vi preannuncio che probabilmente nel mese di novembre organizzeremo una mattinata di incontro-convegno con il direttore della Caritas Nazionale: in quella sede sarà possibile interloquire con lui e comprendere meglio prospettive e sfide future della solidarietà italiana.

Alla luce della recente Lettera Pastorale dovremo monitorare e promuovere le caritas parrocchiali o interparrocchiali: invito i confratelli a prendere contatto con noi per permetterci di venire a sensibilizzare sul tema le vostre comunità.

Comprendo quanto sia difficoltoso aggiungere impegni alle nostre già affollate agende ma un cammino unitario di condivisione è indispensabile per non disperdere le forze e riuscire a sostenerci a vicenda nel compito di testimoniare il Signore Gesù nel Suo volto misericordioso.

Il prossimo anno giubilare deve costituire un momento importante di solidarietà per la nostra Chiesa.

Grazie dell’attenzione e a presto.

Mons. Massimo Marasini  Delegato Vescovile

9 ottobre 2015