Martedì 20 ottobre è stata avviata un’importante attività formativa per gli studenti della 3^AR, classe 2.0 dell’ I.I.S. “Marconi-Carbone” di Tortona.      Nell’ottica di offrire ai ragazzi del corso Amministrazione,Finanza e Marketing una formazione che li avvicini in modo sempre più concreto e proficuo al mondo del lavoro, è stato infatti predisposto un progetto di impresa formativa virtuale, da realizzarsi, nel corso dell’a.s., attraverso l’uso del simulatore IFS Confao.

“Si tratta”- come spiega la Prof.ssa Patrizia Corana, docente di Economia Aziendale – “di una metodologia didattica innovativa che sfrutta le nuove tecnologie, coinvolge in modo molto più diretto ed attivo gli studenti, ne facilita, laddove necessario, l’azione di recupero, ma, al tempo stesso, permette una preziosa valorizzazione delle eccellenze e la creazione graduale di una vera e propria competenza imprenditoriale, con la trasformazione delle idee in azioni e la gestione di progetti, anche in vista di un orientamento post-diploma più consapevole.”


Il progetto, che consiste nella costituzione di una Agenzia Viaggi virtuale, ha preso il via con una fase di sensibilizzazione ed analisi del contesto socio-economico del territorio e con l’intervento in classe di un’esperta del settore turistico, la Sig.ra Rosa Savio, co-titolare , insieme alla Sig.ra Silvana Coscia, dell’ agenzia “La Viaggeria” di Tortona che, in qualità di azienda-tutor, avrà l’importante funzione di garantire l’aderenza alla realtà di tutte le fasi  dell’esperienza simulata.

La fase successiva prevede la realizzazione, grazie all’uso del software del simulatore, di un laboratorio virtuale, un ambiente di apprendimento specifico nel quale il lavoro in rete consentirà ai ragazzi di affrontare le problematiche e le situazioni tipiche di una vera AdV, coinvolgendo le competenze trasversali di tutte le materie d’indirizzo con valenza professionalizzante: economia, diritto, informatica, lingue straniere, ma anche le materie dell’area umanistica come italiano e storia.    Le responsabili de “La Viaggeria” lavoreranno poi a stretto contatto con docenti e studenti, monitorando la redazione del business plan e l’avvio della start up, curandone le implicazioni tecniche, legislative e fiscali.

Entusiasti i ragazzi coinvolti, coscienti di essere veramente “in gioco” in una esperienza didattica di alternanza scuola/lavoro simulata che si aggiunge a quelle concrete già attuate, con crescente successo, dall’Istituto e che sempre più spesso vengono coronate da inserimenti “veri” nel tessuto occupazionale del territorio.

24 ottobre 2015

 marc L