carabinieri - QI Carabinieri della Stazione di Solero hanno denunciato per rifiuto di eseguire il test dell’etilometro un cittadino italiano di 59 anni, residente in provincia di Alessandria. La pattuglia alle 17.00 circa del 03 ottobre lungo la SP 10 nei pressi di Astuti fermava un’auto condotta dall’uomo ma di proprietà di altra persona perché zigzagava, mantenendo una condotta di guida non lineare. Nei suoi confronti sorgeva immediatamente il sospetto che avesse assunto sostanze alcooliche e richiesto di sottoporsi al test dell’etilometro l’uomo rifiutava categoricamente di eseguirlo. Per lui, oltre la denuncia all’Autorità Giudiziaria, anche il ritiro immediato della patente di guida mentre l’auto veniva invece affidata a persona in grado di guidare. Ovviamente oltre la denuncia, i militari, in base alla sintomatologia riscontrata, hanno contestato all’uomo anche la guida in stato di ebbrezza nella forma più lieve ovvero quella che viene sanzionata solo in via amministrativa.

I Carabinieri della Stazione di Spinetta Marengo hanno denunciato per furto aggravato di energia elettrica un cittadino italiano di 33 anni, con precedenti di polizia a carico. I militari di Spinetta intervenivano i giorni scorsi in un’abitazione unitamente a personale dell’Enel nell’abitazione in quanto era emerso che in quella casa avveniva il furto di energia elettrica poiché risultava cessato il contratto di fornitura del servizio elettrico già dal dicembre 2010, ma tale contatore aveva però ripreso a funzionare abusivamente senza alcun contratto di attivazione. I tecnici sul posto accertavano che vi era stata una manomissione interna del contatore al fine di rimetterlo in funzione. Infatti, veniva verificato che tutti gli elettrodomestici dell’alloggio servito da quel contatore erano perfettamente funzionanti e gli operatori dell’Enel verificavano che dal momento della riattivazione abusiva del contatore c’era stato un prelievo irregolare di energia per un valore stimato in circa 2800 euro. In considerazione che l’uomo dal 2010 ha occupato regolarmente l’alloggio, veniva denunciato all’Autorità Giudiziaria per furto aggravato, mentre il contatore veniva rimosso in modo da impedirne una nuova attivazione.


I Carabinieri dell’Aliquota Radiomobile di Alessandria hanno denunciato per porto abusivo di arma da taglio e segnalato alla Prefettura quale assuntore di stupefacenti un cittadino marocchino di 26 anni, con precedenti di polizia, domiciliato ad Alessandria. La pattuglia fermava il giovane alle ore 15.30 del 01 ottobre nel quartiere Cristo mentre girava a piedi in una zona scarsamente illuminata. Nel corso della perquisizione personale veniva rinvenuto nella tasca di una camicia un coltello che l’uomo portava con sé senza un giustificato motivo e una dose di hashish. L’arma e la droga ovviamente venivano sequestrate e l’uomo veniva denunciato all’Autorità Giudiziaria per il porto abusivo dell’oggetto e segnalato quale assuntore di stupefacenti.

6 ottobre 2015