carabinieri QI Carabinieri dell’Aliquota Radiomobile di Alessandria hanno denunciato per resistenza a pubblico ufficiale, guida in stato di ebbrezza e porto di arma da taglio un cittadino italiano di 26 anni, pregiudicato, il quale contestualmente violava la misura cautelare del divieto di dimora nel comune di Alessandria e veniva segnalato alla Prefettura quale assuntore di stupefacenti.

La pattuglia alle 3.45 del 10 ottobre mentre effettuava un posto di controllo al casello autostradale di Alessandria Est vedeva sopraggiungere un’auto di grossa cilindrata che voleva immettersi in autostrada. Alla vista dei militari il conducente cambiava idea e proseguiva sulla SP82 in direzione di Lobbi e con manovre azzardate, quali sorpassi, contromano e velocità elevata, cercava di sfuggire alla gazzella che lo stava inseguendo per controllare chi fosse e come mai avesse cambiato direzione all’improvviso.


L’uomo in fuga spegneva i fari dell’auto e cercava di nascondersi in una strada secondaria sotto un ponte, ma raggiunto dai militari ripartiva di nuovo a forte velocità sempre inseguito dalla gazzella. Giunto al centro di Lobbi, si infilava in una strada senza uscita e capito che stava per essere raggiunto, provava a scappare a piedi venendo subito bloccato e identificato dai militari.

Perquisito, gli venivano trovati nelle tasche un coltello e una dose di cocaina. Inoltre, si accertava che guidava con patente sospesa da circa un anno, motivo per cui veniva sanzionato pesantemente ai sensi del codice della strada come anche per le numerose e pericolose infrazioni commesse durante la fuga. L’uomo veniva sottoposto al test dell’etilometro, risultando positivo con un tasso di circa 0,9 g/l e venendo denunciato anche per guida in stato di ebbrezza alcolica. Successivamente veniva accompagnato in ospedale per i prelievi ematici al fine di verificare la guida sotto l’effetto di sostanze stupefacenti, cosa al momento non accertata perché non sono ancora conclusi gli esami clinici. Coltello e stupefacente venivano sequestrati e l’uomo, che aveva creato grave pericolo per gli altri utenti della strada al fine di scappare alla pattuglia, veniva quindi denunciato all’Autorità Giudiziaria anche per resistenza a pubblico ufficiale e segnalato alla Prefettura quale assuntore di stupefacenti.

12 ottobre 2015