È stato prorogato fino a giovedì 10 dicembre il bando per assegnare contributi economici volti a incoraggiare e sostenere interventi e investimenti per la realizzazione o il miglioramento delle parti esterne degli esercizi di vicinato.

 

«Come richiesto dagli stessi commercianti – ha spiegato il vice sindaco, con delega alle Attività Economiche, Angelo Di Cosmo – siamo bien lieti di prorogare il termine per la presentazione delle domande che permettono ai negozi fino a 250 metri quadrati di superficie di vendita di accedere a un contributo che può arrivare fino a mille euro. Ad oggi le domande presentate sono state 14 ma siamo sicuri che altri titolari di esercizi di vicinato coglieranno questa opportunità per migliorare e abbellire le parti esterne dei loro negozi, come ad esempio facciate e vetrine».


 

Il bando, infatti, prevede l’assegnazione dei contributi, fino all’esaurimento dei 20 mila euro derivanti dai fondi accantonati dall’Imu della grande distribuzione, a chi realizzerà interventi come l’illuminazione delle vetrine e delle facciate, l’installazione di tende da sole e insegne o la realizzazione e la ristrutturazione di dehors.

 

Pertanto, le domande di contributo dovranno pervenire al Comune entro le ore 12,00 del 10 dicembre 2015 (anziché il 30 ottobre) e saranno ritenuti ammissibili gli interventi che siano in possesso dei necessari titoli rilasciati dagli uffici comunali competenti, secondo quanto previsto dalle vigenti disposizioni in materia e/o dai regolamenti comunali in vigore. Per l’assegnazione dei fondi, si terrà conto dell’ordine di registrazione delle domande al Protocollo Generale del Comune.

 

In particolare, saranno ammessi a contributo gli interventi effettuati dal 1°gennaio 2015 al 31 gennaio 2016 (anziché il 31 dicembre 2015). Possono far richiesta tutti i titolari, a qualsiasi titolo, di esercizi di commercio al dettaglio di vicinato, di esercizi artigianali con vendita al dettaglio assimilabili agli esercizi di vicinato e di esercizi di somministrazione di alimenti e bevande ubicati nel territorio di Casale Monferrato.

 

Ciascun soggetto potrà richiedere il contributo in conto capitale a fondo perduto. Contributo che potrà coprire (Iva esclusa):

  1. a) 30% per investimenti fino a1.000 euro;
  2. b) 25% per investimenti fino a 2.000 euro (per la soglia eccedente il punto a);
  3. c) 20% per investimenti superiori a 2.000 euro (per la soglia eccedente il punto b);
  4. d) in ogni caso il contributo massimo non potrà superare i 1.000 euro per ciascun intervento ammesso.

 

Nello specifico, gli interventi di riqualificazione esterna oggetto del contributo riguarderanno:

  1. illuminazione delle vetrine o della facciata dell’esercizio;
  2. installazione di tende da sole;
  3. installazione di insegne;
  4. rifacimento vetrine comprese le serrande;
  5.   realizzazione o rifacimento di dehors per i pubblici esercizi.

 

Il bando e il modello di domanda sono a disposizione sul sito internet del Comune di Casale Monferrato (www.comune.casale-monferrato.al.it) o direttamente all’Ufficio Commercio:

Dal lunedì al venerdì 10,00 – 12,00 – mercoledì pomeriggio 14,30 – 16,30

E-mail: commercio@comune.casale-monferrato.al.it

Tel. 0142.444.277

31 ottobre 2015