tasse - QTantissimi novesi si sono visti recapitare il bollettino per il pagamento della tassa sulla spazzatura in questi giorni, con scadenza fine mese. Sono scattate le proteste della gente il Comune di Novi Ligure è styato ostretto a scusarsi e proprogara la scadenza a fine mese.

“In merito al ritardo nel recapito dei bollettini per il pagamento della Tari (tassa rifiuti), che ha interessato i residenti di alcune vie della città – recita un comunicato del Comune  diffuso adesso – l’Amministrazione Comunale si scusa per il disagio non imputabile al proprio operato e intende precisare che la consegna verrà ultimata nei prossimi giorni e che, chi non lo avesse ancora ricevuto entro la scadenza della prima rata (31 ottobre), potrà pagare la stessa, senza alcuna sanzione, entro il 30 novembre, termine di scadenza della seconda rata.”


Il Comune di Novi Ligure precisa, inoltre, che:

  • – la ditta incaricata alla distribuzione dei bollettini è stata selezionata tramite Il Mercato Elettronico della Pubblica Amministrazione (MePA), la stessa aveva l’obbligo di consegna entro il 14 ottobre scorso;
  • – attualmente gli uffici comunali stanno svolgendo un’istruttoria per verificare i motivi del ritardo parziale della consegna; in base ai risultati, verranno assunti eventuali provvedimenti di rivalsa.

28 ottobre 2015