enel magnete - QGrazie ad un magnete sul contatore dell’energia elettrica consumata dal bar, aveva risparmiati il 55% dei consumi, ma è stato sorpreso dai Carabinieri e denunciato per furto.

E’ accaduto ad Alessandria quando i Carabinieri dell’Aliquota Radiomobile mercoledì mattina sono intervenuti in un bar del centro della città perché era già presente in zona personale dell’Enel che intendeva accertare un probabile furto di energia elettrica in considerazione che era stato accertato un calo nei consumi elettrici del bar pari al 55% e pertanto era necessario verificare il corretto funzionamento del contatore.


Appena entrati nel bar con il tecnico dell’Enel i militari notavano che un uomo che si trovava dietro al bancone correva verso il magazzino e apriva una porta scorrevole richiudendosela alle spalle. Seguito dai militari fino al magazzino, veniva sorpreso mentre stava togliendo un magnete di grosse dimensioni posizionato sopra il contatore.

Il magnete veniva ovviamente sequestrato e i tecnici dell’Enel accertavano che in effetti la riduzione dei consumi era pari a circa il 55%, con un danno all’ente erogatore abbastanza rilevante ma non ancora precisamente calcolato. A quel punto, hanno denunciato per furto aggravato il gestore del bar,  un cittadino italiano di 39 anni.

22 ottobre 2015