Vittoria Colacino

Vittoria Colacino

Con la scusa di “promuoverla” assegnandole deleghe più “importanti” le toglierebbero quella al personale perché non sta affatto simpatica a molti dipendenti del Comune.

Stiamo parlando dell’assessore Vittoria Colacino, una dei pochi componenti della Giunta Comunale a riscuotere grandi consensi tra i cittadini, che non ha problemi a “mettere in riga” i dipendenti comunali  irregolari, sorpresi al bar durante l’orario d’ufficio, con un’apposita circolare che li “richiama all’ordine”.


E sarebbe proprio questo suo atteggiamento ad aver urtato alcuni “poteri forti” all’interno del Comune che farebbero “pressioni” per rimuoverla.

Sono queste le voci che circolano già da diversi giorni e che si fanno sempre più insistenti che ci sono giunte da più parti e ci hanno indotto a sollevare il problema.

Si tratterebbe della revoca della delega al personale per affidarla a qualche altro assessore meno “antipatico” che saprebbe comprendere meglio certe situazioni.

L’agguato, se così possiamo chiamarlo, potrebbe già arrivare lunedì 28 settembre quando è previsto un incontro di Giunta in cui si dovrebbe parlare proprio della vicenda dei dipendenti comunali (a quanto pare una decina) sorpresi al bar durante l’orario di lavoro.

L’assessore Vittoria Colacino, appena informata sulla situazione è già intervenuta annunciando appunto l’emanazione di una circolare in cui si richiamano all’ordine i dipendenti, ma la situazione potrebbe avere strascichi più pesanti: si stanno infatti verificando le timbrature per capire se e quanti dipendenti hanno effettivamente rispettato le timbrature o ci siano state anche irregolarità di altra natura.

Sembra  inoltre  che non sia la prima volta che alcuni dipendenti del Comune abbiamo abbandonato il posto di lavoro senza essere preventivamente autorizzati, e tutto questo malgrado all’interno del municipio sia stata  predisposta un’apposita sala con diverse “macchinette” che distribuiscono  caffè, bibite e generi alimentari sia dolci che salati.

Un’ intervento, quello dell’assessore, che a quanto ci risulta, mai si è verificato in passato e proprio per questo verrebbe utilizzato come “scusa” per promuovere Vittoria Colacino assegnandole altri incarichi, come detto”più pretigiosi” coem se quello di far rispettare la legalità fosse una cosa da poco.

L’unico che può togliere la delega alla Colacino è il sindaco Gianluca Bardone: è lui che decide quali assessorati affidare e a chi, ma il sindaco, stando a voci di corridoio, avrebbe avuto non poche “pressioni” per  togliere la delega al Personale a Vittoria Colacino per affidarla a qualcun altro, pare un esponente del partito.

Solo voci? Stiamo parlando di Fantapolitica oppure c‘è qualcosa di vero in tutto questo?

Visto che l’ufficio del  sindaco è così solerte ad inviare precisazioni e smentite, ci auguriamo che lo faccia anche stavolta.

In caso contrario, per l’ennesima volta avremo avuto ragione noi di Oggi Cronaca ma stavolta ci dispiacerebbe perché questo significherebbe intrighi a palazzo come si facevano nel medioevo.

Ovvio che se accadesse questo la considerazione che i tortonesi avrebbero del Sindaco, del PD e della Giunta sarebbero pessime.

27 settembre 2015