Enrico Orlando

Enrico Orlando

Su input del consigliere comunale Enrico Orlando, il comune di Pozzolo Formigaro ha revocato l’autorizzazione per la cava in località Girasolina alla ditta Franzosi Cave in quanto colpita da un’interdizione ANTIMAFIA della Prefettura di Alessandria.
Di seguito la determina

 

SETTORE – AREA TECNICA Determinazione n. 36


OGGETTO: Coltivazione cava di ghiaia e sabbia – località Cascina Girasolina – ditta FRANZOSI CAVE S.r.l., (P.Iva 02345900068) Revoca dell’autorizzazione di cava in attuazione al provvedimento interdittivo antimafia adottato dalla Prefettura di Alessandria.

IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO Premesso che: – che con deliberazione Giunta Comunale n. 52 del 29/12/2010 e successive modificazioni è stato approvato il Regolamento comunale sull’ordinamento generale degli uffici e dei servizi; – che con decreto del Sindaco n. 06/2015 in data 30/04/2015 è stato attribuita la responsabilità di servizio pro-tempore Area Tecnica, all’arch. Roberto Tambussi ai sensi dell’art. 107 del D. Lgs. 267/2000 sino alla data del 30/09/2015; – che con atto Det. n. 47 in data 08/11/2012 è stata rilasciata alla ditta FRANZOSI CAVE S.r.l. (P.Iva 02345900068) con sede in Tortona via Bertarino, 47 Autorizzazione alla coltivazione di una cava di sabbia e ghiaia da realizzarsi in questo Comune – loc. Cascina Girasolina, sulle aree da questa acquisite in disponibilità per una superficie complessiva di 125.700,00 mq e sino alla data del 08/11/2016; – che con successivo atto Det. 24 del 14/08/2013 è stato determinata la presa d’atto per l’intervenuta variazione del rappresentante legale della ditta FRANZOSI CAVE S.r.l., (P.Iva 02345900068), ribadendo che l’autorizzazione risulta subordinata alla clausola risolutiva ed è revocabile in qualsiasi momento qualora, pervengano comunicazioni negative da parte degli uffici preposti al controllo antimafia Preso atto che con nota prot. 2015/15586 Area 1 Antimafia, registrata al protocollo generale dell’ente in data 21/08/2015 prot. 7299, la Prefettura – Ufficio Territoriale del Governo di Alessandria, comunica quale aggiornamento dell’informazione antimafia che in data 06/08/2015 è stato adottato nei confronti della ditta FRANZOSI CAVE S.r.l. con sede in Tortona, ai sensi degli artt. 54, 89bis, 91 del D.Lgs 159/2011 e s.m.i. provvedimento interdittivo antimafia; Richiamata la comunicazione prot. 7306 del 21/08/2015 di avvio del procedimento per la revoca dell’autorizzazione di cava conseguente a provvedimento interdittivo antimafia adottato ai sensi del Codice delle leggi antimafia e misure di prevenzione di cui al D.Lgs 159/20111 e s.m.i. (Legge 241/90 artt. 7 e 8), trasmessa all’interessata tramite PEC e ricevuta in stessa data, con la quale veniva assegnato altresì un termine di gg 15 per la presentazione di memorie scritte, documenti, osservazioni e/o quant’altro ritenuto opportuno ai fini difensivi purché inerente il procedimento in oggetto; Rilevato che entro il termine assegnato non risulta pervenuta al protocollo generale dell’ente alcuna comunicazione inerente l’oggetto del procedimento avviato; Visto il D.Lgs 159/2011; Visto l’art. 107 del D.Lgs. 267/2000; Vista la L.R. 69/1978 e s.m.i.; Accertata la competenza dirigenziale del Responsabile del Servizio tecnico ad adottare il presente provvedimento, ai sensi della vigente normativa in materia e in armonia con il principio di separazione tra l’attività di gestione e di indirizzo;

DETERMINA di disporre, per i motivi esposti in premessa, la revoca dell’autorizzazione alla coltivazione della cava di ghiaia e sabbia rilasciata alla Ditta FRANZOSI CAVE S.r.l. (P.Iva 02345900068) con sede in via Bertarino, 47 – 15057 Tortona (AL) da realizzarsi in questo Comune – loc. Cascina Girasolina, disposta con Det. n. 47/2012 e successivi atti Det. n. 24/2013 e Det. 15/2015 in attuazione al provvedimento interdittivo adottato dall’ufficio della Prefettura di Alessandria preposto alle verifiche antimafia; di pubblicare il presente atto sul sito istituzionale del Amministrazione Comunale, sezione Amministrazione Trasparente ai sensi del D.Lgs. 14-3-2013 n. 33 “Riordino della disciplina riguardante gli obblighi di pubblicità, trasparenza e diffusione di informazioni da parte delle pubbliche amministrazioni”; di trasmettere il presente provvedimento: all’Amministrazione Comunale per opportuna conoscenza; a tutti gli Enti coinvolti nel procedimento; di dare atto altresì, ai sensi dell’art. 3 della legge 241/90 sul procedimento amministrativo ed in applicazione del D.Lgs. 9 luglio 2010, n. 104, che qualunque soggetto vi abbia interesse può proporre ricorso al Tribunale Amministrativo Regionale – sezione di Torino – al quale è possibile presentare i propri rilievi in ordine alla legittimità del presente atto, entro e non oltre i 60 giorni dall’ultimo di pubblicazione all’albo pretorio; Pozzolo Formigaro, 21 settembre 2015

IL RESPONSABILE AREA TECNICA F.to Arch. Roberto Tambussi

29 settembre 2015