Annalisa Cornaggia

Annalisa Cornaggia

E’atteso nel primo pomeriggio di martedì il nulla osta da parte della Procura della Repubblica di Alessandria alla celebrazione dei funerali dei due giovani tortonesi morti nell’incidente stradale di sabato notte a Castellar Guidobono: Annalisa Cornaggia, 24 anni di Sale e Riccardo Salvagnin 20 anni di Castelnuovo Scrivia.

Soltanto dopo il nulla osta le agenzie di pompe funebri potranno stabilire date e luogo dei due funerali che dovrebbero avvenire in tempi diversi: uno a Sale e l’altro a Castelnuovo Scrivia.


Genitori, parenti e amici dei due giovani si interrogano sul motivo della disgrazia e emergono i primi dettagli.

Sembra infatti che i quattro fossero andati ad una festa di un loro amico in Oltrepo’ pavese, ma non tutti a quanto pare avrebbero dovuto essere a bordo dell’Opel Corsa condotta da Alex Aleo.

Deve esserci stato un cambiamento di programma all’ultimo momento.

Annalisa Cornaggia, 24 anni di Sale era impiegata da diversi presso un’agenzia di assicurazioni e spesso si recava al lavoro anche presso una filiale in Oltrepo’ pavese, a Casteggio, ma non solo.

“Era una bravissima ragazza – dicono genitori di un suo amico – la conoscevamo bene e non riusciamo ancora a renderci conto di quello che è successo. L’abbiamo vista il giorno prima ed era allegra e felice.”

Annalisa Cornaggia abitava insieme ai genitori in via San Lazzaro 2 con il papà Maurizio e la mamma Rosangela Morando di 55 anni oltre ad una sorella maggiore, Laura, di 26 anni.

Riccardo Salvagnin, invece abitava in strada Ceroggia 7 a Castelnuovo scrivia insieme al papà Sandro di 42 anni e alla mamma Elena Coscia di 45, oltre al fratello minore Cristiano di 19 anni.

Da circa due anni Riccardo faceva il trattorista presso un’azienda di Castelnuovo.

7 settembre 2015

Le foto che pubblichiamo sono tratte dal profilo Facebook pubblico dei due giovani

annalisa riccardo - G