sanità medici ospedale asl - QQuella che diamo è la prima di una serie di brutte notizie che riguardano l’ospedale di Tortona, ormai prossimo a un drastico ridimensionamento come previsto dal Piano Sanitario.

Ci riferiamo alla bocciatura da parte del Tar del Piemonte che ha respinto il ricorso presentato dalla Casa di cura Cellini contro la delibera di riorganizzazione della rete ospedaliera quella che riguarda il ridimensionamento dell’ospedale di Tortona.


La decisione del Tar riconosce il diritto-dovere della Regione di programmare autonomamente la sanità piemontese, e ribadisce che non è il numero delle prestazioni  a garantire ai pazienti la qualità del servizio, ma l’organizzazione della rete di emergenza che prende in carico il paziente con infarto (118, pronto soccorso, terapie intensive, ecc.). L’emodinamica della clinica Cellini insisteva sullo stesso bacino della Città della Salute e non era coerente con i parametri previsti dal regolamento del Patto per la salute (distanza dall’ospedale hub, attività svolta, ecc.)

Per Tortona non è un buona notizia in vista dell’udienza in programma il 17 dicembre.

Intanto l’Asl sta preparando  l’atto aziendale: qualche nostro collega è uscito strombazzando che lui sapeva già tutto in anteprima e lo ha pubblicato a caratteri cubitali; in realtà quello che lui ha pubblicato noi lo avevamo già scritto  il 13 novembre 2014 e trovate l’articolo al link http://www.oggicronaca.it/ecco-il-piano-sanitario-che-distruggera-lospedale-di-tortona-la-pediatria-e-la-cardiologia-andranno-a-novi/ con tanto di tabelle, ma gli sviluppi dell’argomento verranno trattati domani.

12 settembre 2015

Il bellissimo ingresso  dell'ospedale di Tortona

Il bellissimo ingresso dell’ospedale di Tortona