municipio - QConfessiamo di averlo fatto apposta a scrivere un titolo del genere ma vi assicuriamo che rispecchia fedelmente il contenuto del seguente comunicato stampa giunto dal Comune, che vi sfidiamo a leggere fino in fondo e poi alla fine dirci se vi è tutto chiaro.

Come giornalisti abbiamo provato a riscriverlo senza tecnicismi e poi ci siamo resi conto che si tratta di argomenti di cui al cittadino interessa poco o nulla, per cui abbiamo deciso di proporvelo nella versione integrale inserendolo nelle lettere in redazione.


Buona lettura

IL COMUNICATO STAMPA DEL COMUNE

La Giunta Comunale nella seduta di giovedì scorso ha approvato il Piano Esecutivo di Gestione, il documento  di programmazione che assegna ai Dirigenti gli obiettivi gestionali per l’anno corrente, nonché le risorse finanziarie, umane e strumentali per raggiungerli.

Infatti, se il Bilancio definisce le risorse economiche a disposizione dei vari Settori, è il Piano Esecutivo di Gestione a stabilire come queste risorse vanno utilizzate concretamente, sia per lo svolgimento dell’attività ordinaria che per la realizzazione di obiettivi strategici.

Il PEG è formato da varie sezioni che descrivono la struttura comunale, le sue funzioni, le risorse umane, finanziarie e strumentali e gli obiettivi da realizzare nel corso dell’esercizio.

Per ciascun obiettivo sono dettagliate le fasi e i tempi di attuazione, sono indicate le unità di personale impiegate e le risorse finanziarie necessarie. Inoltre è fissato il risultato atteso al concretizzarsi dell’obiettivo, corredato da indicatori che consentono di misurare l’esito raggiunto.

Il PEG rappresenta uno dei principali strumenti di programmazione dell’attività della struttura comunale; in particolare, nella sua nuova formulazione, consente facilmente e puntualmente la misurazione dei risultati conseguiti in relazione agli obiettivi assegnati e la successiva valutazione delle prestazioni rese da tutti i dipendenti dell’Ente, rispondendo così anche ai rilievi mossi dal MEF.

Gli obiettivi assegnati dalla Amministrazione alla struttura comunale per l’anno 2015 sono per la maggior parte a carattere trasversale, in quanto coinvolgono diversi settori e richiedono la collaborazione di più Dirigenti dell’Ente per la loro realizzazione. Tra i principali possiamo sicuramente ricordare: la riorganizzazione degli uffici e dei servizi, l’adozione del nuovo sistema di misurazione e valutazione della performance, la ricostituzione del Gruppo comunale di Protezione Civile; la realizzazione del Civico Polo Culturale a Palazzo Guidobono, il Programma di Qualificazione Urbana (PQU), la prima parte di sistemazione dell’archivio Storico, la realizzazione dello Sportello tecnico del cittadino, il Piano operativo delle Frazioni, la Promozione dell’educazione ambientale, la valorizzazione del Welfare di Comunità.

2 settembre 2015