macellazione halal - 2ILa notizia ha iniziato a circolare su internet dalla prima mattina di giovedì quando alcuni tortonesi hanno riferito di aver visto un nordafricano sgozzare un animale sul balcone della sua abitazione situata in un cortile interno in corso Romita ma accessibile anche dall’esterno e comunque sotto la vista di alcuni vicini di casa.

Si tratterebbe della macellazione halal praticata comunemente in Africa, ma stavolta  effettuata sul balcone di un abitazione in luogo cioè non autorizzato.


Chi ha diffuso la notizia sul web, ha scattato anche alcune fotografie immortalando l’autore proprio nel momento in cui stava sgozzando l’animale.

Noi abbiamo visto le fotografie e fanno rabbrividire.

L’autore ha messo un post su Facebook ed è stato invitato da diversi  tortonesi a sporgere subito denuncia chiamando i Vigili urbani che tralaltro, a quanto pare, disterebbero poche decine di metri dal luogo in cui l’animale è stato appeso al balcone,ma poi  l’autore del post ha avuto paura: ha prima tolto le fotografie e, a quanto pare, pure il post ribadendo  quanto vanno dicendo in molti e cioè che i tortonesi non sono più nemmeno padroni a casa loro.

Eppure le leggi sono chiare: nessuno può macellare animali sul balcone di casa: esistono norme precise. L’autore sarebbe stato punito severamente, ma invece la passerà liscia perché chi ha visto alla fine è stato zitto.

Noi avremo pubblicato volentieri le foto se fossero rimaste visibili a tutti, perché non abbiamo paura di dire la verità, ma purtroppo non possiamo farlo e ce ne spiace perché certi spettacoli vanno contro la nostra cultura.

Non è una questione di razzismo ma di semplice rispetto delle norme che devono valere per tutti: italiani e stranieri.

Purtroppo la paura e altri sentimenti di cui non conosciamo hanno avuto la meglio. In questo modo ci saranno sempre persone che continueranno a fare come vogliono ed altre costrebbe a subire e mandare giù il boccone amaro.

24 settembre 2015