E’ A CARNEVALE CHE SI VENDONO LE MASCHERE

Gent. Direttore,


e’  questo un antico modo di dire abbastanza diffuso nel mio paesone della bassa valle Scrivia, e sta a significare che se desideri qualcosa non farlo in un  periodo “particolare” perche’ qualcuno o le circostanze stesse ne possono approfittare .
Bene, venerdi’ sera 4 settembre era in programma nella piazza principale del mio paese, Castelnuovo Scrivia, un concerto con il cantante Ron e la sua band, organizzato per raccogliere fondi per il reparto SENOLOGIA dell’Ospedale di Tortona (prevenzione del tumore alle mammelle)
Tre nostri amici venuti da fuori,mia moglie ed io decidiamo di sederci ad un tavolino da 5 persone in uno dei 3 bar dislocati nella succitata piazza, dopo aver doverosamente infilato qualche banconota nelle urne appositamente piazzate negli ingressi della piazza…..la serata era appunto ad offerta pro Senologia…
SCONTRINOAbbiamo ordinato un caffe’ normale e uno d’orzo (portati al tavolino tra l’altro senza lo zucchero, abbiamo dovuto andarcelo a prendere noi dentro il bar……) e un comunissimo amaro, null’altro, se non lo scontrino della spesa che , come si puo’ vedere dalla foto, ammonta a ben 18 € !!! Non le pare un tantino esagerato ? Perche’ farci pagare ben 10 € per un tavolino ? Non lo si consuma mica ? Fossero almeno andati questi euro a favore della sacrosanta ricerca pro senologia, beh, ne saremmo stati lieti !
Tenga presente che seduti ai tavolini suddetti vi erano ad occhio almeno 350/400 persone, quindi moltiplicate x 2 € ciascuno, si e’ incamerata una bella cifral..e cio’ solo per i tavolini……
Quanti clienti seduti ai tavolini  avranno, come me, giurato che mai e mai piu’ compreranno le maschere nel periodo carnevalesco ? O, addirittura, se forestieri, avranno giurato di non mettere piu’ piede a Castelnuovo che sara’ pure un bel paesone (!!! ) ma non e’ certo Venezia !

Lettera Firmata 

5 settembre 2015