bardone 2IPerdoni, Signor Direttore, e chiedo scusa fin d’ora anche al Signor Sindaco, per qualche licenza poetica che andrò impiegando nell’esporre il mio pensiero.

Vorrei chiedere una piccola parte di attenzione per dire la mia opinione sull’incontro di martedì alle 21 in piazza Malaspina e i profughi.


Oso farmi estensore del pensiero non dico di tutti, ma di molti tortonesi.

Non abbiamo bisogno di controfigure o di Sindaci supplenti, abbiamo bisogno che la persona eletta dai tortonesi come loro primo cittadino ci ascolti, lui personalmente. Le risposte, se avrà la bontà di darle saranno sempre bene accette.

E’ convinto delle sue scelte? Abbia la compiacenza di sostenerlo in pubblico.

Si è dovuto piegare ai diktat di partito? Ci omaggi almeno della sua presenza e del suo sostegno morale, perché 18 mesi fa  ha giurato di essere il Sindaco di tutti i tortonesi, e non solo degli iscritti PD.

Non gliene importa nulla né degli immigrati né dei tortonesi? Ecco allora fa  bene a non modificare la sua agenda e rimanere con i programmi che già aveva.

La sua partecipazione o meno, martedì sera, sarà espressione  della sua coscienza.

Lettera firmata

31 agosto 2015