accoltellamento QLa scena che si è presentata davanti ai carabinieri della compagnia di Tortona, l’altra sera a Piovera, in via Pertini è stato qualcosa di incredibile: due uomini e una donna in evidente stato di alterazione psichica da droghe, la villa completamente distrutta con frigoriferi rovesciati, televisori a terra, mobili a pezzi, un coltello da cucina spezzato in due e sangue dappertutto.

Inizialmente si è pensato ad un’aggressione ma poi i carabinieri hanno capito che si è trattato dei postumi di un festino con droga.


Ad essere coinvolti una donna di 42 anni, che abita nell’alloggio, il fidanzato di 34 e l’amico di quest’ultimo di 30 anni. I due uomini abitano a Collegno in provincia di Torino e secondo la prima sommaria ricostruzione erano stati invitati dalla donna.

Tutto è nato da grida e rumori avvertiti dai vicini di casa che hanno dato l’allarme chiamando i Carabinieri

Sono intervenute quattro pattuglie dei carabinieri del Nucleo radiomobile di Tortona, e delle stazioni di Sale, Garbagna e Viguzzolo, che hanno circondato la casa facendo irruzione in massa. In un primo momento, avendo visto mobili vari volare fuori dalla finestra avevano pensato a un furto. All’interno invece hanno trovato i tre mentre pare non siano state trovate armi da fuoco. La donna era a letto che dormiva e probabilmente non si è nemmeno resa conto di quanto è accaduto. I due uomini farfugliavano in stato confusionale ed avevano ferite da taglio.

Secondo la ricostruzione dei militari i tre hanno fatto un “festino”, consumando alcol e droga di cui i carabinieri hanno poi trovato le tracce.

Secondo la versione fornita dal fidanzato l’amico,   avrebbe fatto delle avances alla donna, insistendo per avere un rapporto sessuale con lei, ed è nata una lite furiosa fra i due uomini che per di più erano sotto l’effetto di sostanze stupefacenti.

I due uomini sono stati portati al pronto soccorso di Tortona: il fidanzato con una prognosi di 10 giorni, l’amico di 25. Quest’ultimo è stato anche sottoposto a trattamento sanitario obbligatorio (tso) e denunciato per lesioni personali, spaccio di stupefacenti, danneggiamento.

6 agosto 2015