Tribunale - IIl palazzo di Giustizia, in piazza delle erbe, potrebbe essere venduto ai privati.

Il problema è emerso durante l’ultima riunione della Commissione Bilancio e programmazione   presieduta dal consigliere comunale di Forza Italia, Giovanni Ferrari Cuniolo.


A sollevare la questione è stata la minoranza nell’ambito della discussione del Piano delle alienazioni, dove l’assessore al Bilancio Gianfranco Semino ha evidenziato che per l’anno in corso non sono previsti introiti da nuove alienazioni in quanto non ce ne saranno di nuove rispetto al precedente piano.

E’ stato a quel punto che dai banchi della minoranza è stato sollevato il quesito: “e del Tribunale che ormai è utilizzato solo in uno dei tre piani dal Giudice di Pace e costa non poco alle casse comunali, cosa ne facciamo?”

L’assessore Semino, che è anche avvocato e quindi conosce bene la situazione, ha spiegato che dopo il trasferimento della sede del Tribunale di Tortona Alessandria l’edificio in piazza delle Erbe ha continuato ad essere utilizzato come magazzino ma alla fine dell’anno ritornerà nella piena disponibilità del Comune di Tortona che ne è proprietario.

“A quel punto dovremo decidere il da farsi – ha detto – e una delle ipotesi potrebbe essere quella di venderlo ai privati, ma prima dobbiamo trovare una collocazione agli uffici del Giudice di Pace”.

Semino non lo ha detto ma sono allo studio alcune ipotesi e una di queste è legata al trasferimento della sede dei Vigili Urbani. Se questa verrà trasferita presso la sede ex Inps alla ex Caserma Passalacqua ormai in disuso da gennaio, il Giudice di pace potrebbe trovare posto in via Anselmi nell’immobile lasciato libero dai Vigili Urbani; in alternativa si potrebbe trasferire direttamente gli uffici del Giudice di pace all’ex Inps. Bisognerà capire se quest’ultima sarà sufficientemente spaziosa per ospitare i Vigili.

Altre alternative, hanno tempi più lunghi: gli immobili a disposizione del Comune non sono molti: ci sarebbe quello in via Bidone se il Servizio Tossicodipendenze verrà trasferito nella sede Asl all’ex caserma o altrove (ma il condizionale è d’obbligo) e l’ex centro giovani in via Cereti che però per un anno sarà occupato dalla scuola media. Insomma tutte ipotesi a lungo termine per cui è difficile al momento valutare il da farsi per il palazzo di Giustizia.

8 agosto 2015