carabinieri qI Carabinieri della Stazione di Bosco Marengo hanno denunciato per appropriazione indebita due cittadini italiani di 26 e 27 anni, residenti in provincia di Alessandria, pluripregiudicati.

A metà luglio una donna del posto, titolare di una ditta di noleggio di veicoli industriali, denunciava che a fine maggio due uomini si erano presentati presso la sua ditta per noleggiare un mini escavatore, pagando il noleggio con un assegno che veniva  consegnato al momento del ritiro del mezzo d’opera. Al momento di incassare l’assegno, la donna scopriva che era scoperto e contattava immediatamente uno dei due il quale prometteva che avrebbe saldato al più presto il debito e avrebbe restituito il mini escavatore. Di fatto l’uomo si rendeva irreperibile e irrintracciabile e per tale motivo entrambi venivano denunciati all’Autorità Giudiziaria per appropriazione indebita. I due erano già stati denunciati a metà giugno dalla Stazione di San Salvatore Monferrato per un fatto analogo, quando avevano noleggiato un mini escavatore e una piattaforma mobile per lavori in altezza. In quella occasione, a seguito di indagini, veniva eseguita una perquisizione in un capannone in provincia di Genova dove veniva rinvenuta la piattaforma mobile che veniva restituita al legittimo proprietario e i due erano stati denunciati all’Autorità Giudiziaria insieme ad altre due persone, i padroni del capannone, accusate di ricettazione.


24 agosto 2015