polizia 5QPoco dopo mezzanotte entra nel proprio bar per prendere alcuni generi alimentari  e scopre il ladro che lo sta derubando, lo insegue e riesce a bloccarlo, fino a quanto non intervengono gli agenti delle Volanti che arrestano l’uomo.

E’ accaduto nella notte tra domenica e lunedì, nella centralissima via Guasco e la vicenda si è conclusa con l’arresto del colpevole: Fabio Vitale, di 33 anni processato con rito direttissimo e condannato condannato a 6 mesi di reclusione, da scontare, però, agli arresti domiciliari presso la propria abitazione .


E’ mezzanotte è mezza  quando il titolare del bar si recava nel locale chiuso per prelevare alcuni generi alimentari e all’interno nota un uomo vicino alla cassa che, alla sua vista tenta di darsi alla fuga attraverso una porta secondaria ubicata nella stanza attigua a quella principale.

Il padrone del bar non si perde d’animo e si getta subito all’inseguimento del malvivente, il quale, nel frattempo, getta a terra il portafogli del titolare del bar, custodito in un cassetto vicino la cassa che aveva appena rubato.

L’inseguimento prosegue lungo le vie di Alessandria fino a quando il padrone del bar che corre più veloce non riesce a bloccare il malvivente. Durante l’inseguimento, grazie al cellulare, intanto, il barista era riuscito a dare l’allarme chiamando il 113 per cui come il ladro viene bloccato dal gestore sul postonarriva puntualmente la squadra dei poliziotti che bloccano Fabio Vitale che nel frattempo era riuscito a divincolarsi dalla presa del barista e stava nuovamente scappando.

Vitale viene arrestato per furto e processato lunedì mattina.

 

Dalla dinamica dei fatti e dagli  accertamenti svolti sul posto  la Polizia ritiene che il colpo non sia stato effettuato solo dal 33enne ma avesse almeno un altro complice per cui continuano le indagini anche con l’aiuto delle telecamere di sorveglianza cittadine.

18 agosto 2015

Via Guasco

Via Guasco