carabinieri - QNel pomeriggio del 1 luglio i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Alessandria hanno svolto un servizio straordinario di controllo dei giardini pubblici al quale ha partecipato anche personale del Polizia Locale di Alessandria che ha messo a disposizione l’unità cinofila antidroga.

Nel corso di tale servizio, finalizzato a al contrasto del traffico di stupefacenti, veniva controllati numerosi cittadini stranieri che stazionano regolarmente sulle panchine del giardino e nel corso dei controlli i militari hanno denunciato per detenzione ai fini di spaccio e violazione delle norme sull’immigrazione un cittadino marocchino di 33 anni, pluripregiudicato, disoccupato e privo di permesso di soggiorno, il quale aveva nelle tasche 2,3 grammi di cocaina suddivisi in 5 dosi già pronte per la cessione.


Subito dopo veniva anche controllato un altro cittadino marocchino di 32 anni che aveva in tasca una dose di hashish e per tale motivo veniva segnalato alla Prefettura quale assuntore di stupefacenti. Il cittadino marocchino 33enne, accertato che si trovava sul territorio nazionale senza avere mai richiesto il titolo di soggiorno e quindi in maniera irregolare, veniva anche denunciato all’Autorità Giudiziaria per il suo stato di clandestinità e veniva avviata nei suoi confronti la procedura di espulsione.