carabinieri 3qI Carabinieri della Stazione di Felizzano, alle ore 01.50 del 10 luglio, effettuavano dei controlli a largo raggio transitando nei pressi del cimitero e della periferia di Solero. Nel transitare in via Pasino, i militari notavano un’auto di colore bianco in una strada laterale il cui conducente, alla vista dell’auto di servizio, partiva in direzione della SS 10. Insospettiti, i militari invertivano la marcia per fermare l’auto, che aveva una sola persona, ma una volta azionati i lampeggianti per fermarlo, la macchina accelerava e fuggiva. I militari non tentavano l’inseguimento visto che l’auto in fuga era molto potente, ma decidevano di tornare indietro nella zona in cui l’avevano intercettata per cercare i complici che sicuramente erano ancora nelle vicinanze e probabilmente stavano tentando un furto. Nel girare nella zona periferica di Solero, dopo qualche minuto si imbattevano nuovamente nell’auto bianca che era scappata e nasceva un nuovo inseguimento.

L'auto in questione

L’auto in questione

Il fuggitivo ripeteva lo stesso itinerario di prima, imboccando la SS 10 in direzione di Alessandria. Alla periferia del paese e precisamente all’altezza di Strada Piacenza decideva di svoltare ad alta velocità per rientrare nell’abitato di Solero, col chiaro intento di andare a recuperare i complici. A causa della velocità però il conducente perdeva il controllo del mezzo che si schiantava contro un palo dell’illuminazione pubblica, provocando gravi danni al motore e impedendo al mezzo di ripartire. Poco dopo giungeva la pattuglia che inseguiva e i militari notavano un uomo scappare a piedi verso lo stabilimento Ex Carlo Calzature, il quale faceva perdere le tracce. Giungevano subito anche due gazzelle del Radiomobile di Alessandria in ausilio le quali iniziavano le ricerche sia del conducente dell’auto sia dei complici, mentre la pattuglia di Felizzano iniziava gli accertamenti sull’auto che era una Volkswagen Scirocco risultata rubata in provincia di Pavia il 30 giugno, alla quale erano state applicate le targhe di una Lancia Ypsilon e risultate rubate in provincia di Lodi il 3 luglio. Nel bagagliaio dell’auto sono stati trovati numerosi arnesi da scasso quali flessibili, mazze, piedi di porco, cacciaviti, pinze, chiavi a brugola e altro, nonché le targhe originali della VW Scirocco.


Nell’abitacolo invece veniva rinvenuta, tra i due sedili anteriori, una ricetrasmittente mentre nel vano portaoggetti del cruscotto veniva rinvenuta una pistola calibro 7,65, completa di caricatore e di 5 proiettili risultata rubata la sera del 7 luglio all’interno di un’abitazione di Valenza, visitata dai ladri entrati attraverso una finestra lasciata aperta dai proprietari di casa che si erano assentati per circa un’ora. L’auto, il materiale da scasso, l’arma, i proiettili, le targhe rubate e la ricetrasmittente venivano posti sotto sequestro e sono in corso le indagini da parte della Stazione di Felizzano, del Nucleo Operativo della Compagnia di Alessandria e del Reparto Operativo del Comando Provinciale per identificare gli autori del fatto, visto che è stato ritrovato molto materiale utile per la prosecuzione dell’attività investigativa. La prontezza e l’intuito dei militari di Felizzano ha consentito di mettere comunque in fuga un gruppo criminale dedito ai furti e molto pericoloso, visto che i ladri andavano in giro armati di pistola. I servizi a largo raggio finalizzati a prevenire i furti sono in atto da tempo sul territorio e continueranno in considerazione che stanno portando a risultati molto positivi.

11 luglio 2015