bonifica amianto - ILa Commissione d’inchiesta sul fenomeno degli infortuni sul lavoro e delle malattie professionali del Senato sarà ad Alessandria e Casale Monferrato lunedì 8 e martedì 9 giugno. Impegnata a indagare le cause, le ragioni, i costi e gli oneri inerenti alla piaga sociale degli infortuni sul lavoro, la Commissione ha deciso di dedicarsi con attenzione anche all’amianto. Al centro della missione di lunedì e martedì ci sarà il tema dell’inquinamento e delle patologie asbesto correlate, un’emergenza che nel monferrato casalese assume una particolare criticità.

La visita, guidata dalla Presidente della Commissione, la Senatrice del Pd Camilla Fabbri, lunedì prevede un programma di audizioni in Prefettura ad Alessandria. Nel corso della prima giornata di missione saranno sentite le Istituzioni e rappresentanze sociali del territorio.


Martedì la Commissione d’inchiesta sul fenomeno degli infortuni sul lavoro e delle malattie professionale del Senato raggiungerà poi Casale Monferrato.

Della missione farà parte, oltre alla Presidente della Commissione, la Senatrice Fabbri, anche il Senatore Daniele Borioli, capogruppo del PD in Commissione.

La missione a Casale, che ho molto sollecitato trovando da subito la totale condivisione della Presidenteafferma il Senatore Boriolisi inerisce nella particolare attenzione che la Commissione ha, sin dall’avvio dei suoi lavori, riservato alle tematiche collegate all’inquinamento da amianto e alle sue conseguenze sulla salute dei lavoratori e dei cittadini. Dopo la sconcertante sentenza della Cassazione, che ha assolto i responsabili della strage Eternit, abbiamo già ottenuto dal Governo importanti risultati: lo stanziamento di risorse ingenti per le bonifiche, molte delle quali destinate proprio al sito di Casale, misure in corso di adozione per estendere i benefici del Fondo vittime amianto e, da ultimo ma non meno importante, la costituzione della Presidenza del Consiglio come parte civile nel nuovo processo Eternit-bis. La visita – conclude il senatore Borioli- sarà perciò anche occasione per fare il punto su quanto fatto e valutare le nuove iniziative“.

8 giugno 2015