expo qL’ennesima polemica e brutta figura sulla promozione dei prodotti tortonesi all’Expo è emersa durante la conferenza stampa della minoranza ed è documentata con le foto che pubblichiamo.

Stiamo parlando del nuovo Gazebo dei prodotti tortonesi alla cascina Triulza dell’Esposizione internazionale di Milano.


Dopo che per quasi due mesi i cataloghi e il materiale pubblicitario è stato sistemato sul davanzale di una finestra, come se gli espositori fossero accampati e non avessero, invece, pagato profumatamente l’affitto dello stand, si scopre finalmente che esiste un gazebo dove collocare tutto.

Peccato che la struttura sia posizionata in un sottoscala con a fianco i bidoni dei rifiuti e sia utilizzata, a quanto pare come ricettacolo di rifiuti.

“La struttura – dice il tortonese che si è recato ad Expo ed ha scattato le foto presenti in questo articolo –   è stata posizionata in un sottoscala, tra i bidoni della spazzatura e casse da imballo, in quasi completo abbandono. Non è presidiata da nessuno; del resto non può essere diversamente in quanto vi è un solo “ambasciatore” a disposizione e i luoghi sono due. Sul banco, tra il materiale promozionale “tortonese” vi è tanta altra roba, compresa una bandiera sindacale e pacchi anroa sigillati di non meglio identificato materiale. All’interno del gazebo, è tutto alla rinfusa ed è diventato un luogo dove gettare carta  o altro, da parte dei passanti, come se fosse un bidone della spazzatura.”

La struttura, a quanto pare, si trova in un luogo ad alto passaggio in quanto si tratta di un corridoio di collegamento tra le due sezioni del “mercato di Cascina Triulza” e la scala che porta alla sala conferenze.

24 giugno 2015

 

expo 3L

expo 4L

expo 2L

expo L