Il Consiglio comunale nella seduta di lunedì sera, ha votato compatto contro l’impianto di trattamento di pneumatici fuori uso tramite pirolisi che si vuole realizzare a Retorbido, in linea d’aria a soli 10 chilometri.

La mozione presentata dai consiglieri del M5s Danilo Bottiroli e Fabrizio Dellachà e dal capogruppo di Nuova Tortona Fabio Morreale,  che impegna il sindaco e la giunta ad esprimere parere contrario alla realizzazione dell’impianto è stata approvata all’unanimità con 17 voti.


Tra il pubblico una folta delegazione del “Comitato no inceneritore di Retorbido” che ha accolto il voto con un lungo applauso.

«Ringrazio il Comitato – ha detto Fabio Morreale – che ci ha dato l’opportunità di presentare questa mozione, ci auguriamo venga condivisa dal nostro Oltrepo Tortonese. E’ fondamentale che si faccia rete tra i Comuni».

«E’ compito di tutti i Comuni di confine impedire che venga realizzato questo impianto che avrebbe ricadute pesanti sull’ambiente e sulla salute – ha detto Danilo Bottiroli -. Non è vero che non produrrà emissioni come dice la società che ha presentato il progetto: le nanoparticelle non possono essere filtrate e sono pericolosissime perchè contaminano l’ambiente, entrano nel corpo umano e potrebbero causare tumori. Il raggio di incidenza è di 15 chilometri. Ecco perchè abbiamo accolto il consiglio del Comitato che in tutti i Comuni limitrofi si approvi una delibera di contrarietà come ha già fatto Volpedo». Bottiroli ha annunciato l’incontro di domani, alle 21, in municipio, alla quale sono invitati gli amministratori di tutti i Comuni di confine per promuovere la stessa azione. «Le sostanze chimiche da controllare sono ben 17, più 12 metalli pesanti – ha detto Carmelo Ciniglio (Pd) -, che aderiscono alle nanoparticelle e sono particolarmente tossiche per l’apparato respiratorio. Inoltre i controlli sono demandati alla ditta proponente, anzichè all’Arpa, e la frequenza prevista è di una volta all’anno, decisamente insufficiente». «A nome del sindaco e dell’amministrazione – ha detto l’assessore all’Ambiente, Davide Fara – esprimo condivisione per i contenuti della mozione. Ci impegneremo a perseguirne le finalità e a trasmettere il documento agli organi superiori».

Secondo Fabrizio Dellachà infine, «ci sono altri modi per reimpiegare i pneumatici che non sia la pirolisi».

30 giugno 2015

La seduta del consiglio di Lunedì sera