modella computer pc - QSicurezza in rete, tutela dei dati personali, protezione da frodi e rischi negli acquisti: temi “caldi” e particolarmente sentiti da chi utilizza Internet.

Quello dei raggiri su Internet è un fenomeno del quale la Polizia Postale e delle Comunicazioni si occupa costantemente”, afferma Roberto Di Legami del Servizio Polizia Postale e delle Comunicazioni. “Nel 2014 sono state presentate 80.805 denunce da parte di utenti truffati, portando all’arresto di 7 e alla denuncia di 3.436 persone ed al sequestro di 2352 spazi virtuali”.


“Questi dati – continua Di Legami –  impongono una maggiore sensibilizzazione delle persone a un uso appropriato della Rete e dei pagamenti online e per questo motivo la Polizia Postale e delle Comunicazioni ha realizzato una Guida all’e-commerce sicuro”.

La guida, che sarà disponibile sul sito Polizia di Stato, sul portale del Commissariato di P.S. on line e sulle pagine facebook e twitter, offre alcuni utili consigli e pratici suggerimenti per muoversi tra i negozi online senza problemi.

Si tratta di consigli particolarmente utili all’avvicinarsi del periodo estivo quando il fenomeno delle truffe sembra acutizzarsi, complice anche la ricerca di offerte a bassissimo costo per le tanto attese vacanze.

“Il ricorso all’utilizzo della rete per gli acquisti on-line è ormai all’ordine del giorno”  afferma Paola Capozzi, Dirigente del Compartimento Polizia Postale e delle Comunicazioni per il Piemonte e la Valle d’Aostala semplificazione nelle procedure unita al vantaggio di poter usufruire, in alcuni casi, di offerte speciali avvicina  sempre più persone all’e-commerce, particolarmente in questo periodo dove con l’approssimarsi delle vacanze estive e del maggior tempo libero a disposizione – continua Capozzi –  si rileva una vera e propria corsa ad accaparrarsi la vacanza a prezzo d’affare. L’Obiettivo della Polizia, attraverso consigli e suggerimenti, è proprio  quello di salvaguardare gli acquirenti online, meno esperti, a comprare in tranquillità, – conclude Capozzi – con l’intento di metterli il più possibile in guardia da truffe, che possono essere sempre in agguato.”

Per questo motivo nasce la campagna di prevenzione della Polizia Postale e delle Comunicazioni denominata: “Utente avvisato mezzo salvato”, con un decalogo di poche semplici regole per aiutare i navigatori, occasionali o assidui, a sentirsi più confidenti in occasione del loro prossimo acquisto.

30 giugno 2015