carabinieriI Carabinieri della Stazione di Solero hanno denunciato per falsità materiale commessa da privato in autorizzazioni amministrative un cittadino rumeno di 30 anni, in Italia senza fissa dimora. La pattuglia, la sera del 2 maggio fermava lungo la SP 10 in frazione Astuti una vettura con targa bulgara condotta dall’uomo.

Dagli accertamenti risultava che l’auto, già immatricolata in Italia, era stata radiata dalla circolazione e reimmatricolata in Bulgaria, ma la stessa auto era sempre rimasta in Italia in uso esclusivo all’odierno denunciato. L’uomo mostrava quindi i documenti della macchina che sembravano in regola perché la revisione risultava in scadenza a gennaio 2016 ma, da un accertamento più approfondito, si appurava che l’ultimo tagliando e la card di revisione erano palesemente falsificati nei caratteri di microscrittura e ologramma. Il tagliando e la card revisionale sono stati posti sotto sequestro e per l’uomo è stata elevata una pesante sanzione amministrativa per mancanza di revisione, peraltro pagata in contanti come prevede la legge in questi casi. Inoltre è stato denunciato all’Autorità Giudiziaria per falsità materiale commessa da privato in certificati e autorizzazioni amministrative. Il veicolo veniva sospeso dalla circolazione fino all’effettuazione della revisione che dovrà essere effettuata presso le competenti autorità bulgare.


5 maggio 2015